Widgets Magazine
06:39 22 Agosto 2019
Presidente dell'Egitto Abdel Fattah al-Sisi

Egitto, presidente al-Sisi ammette: airbus russo A321 è stato abbattuto

© REUTERS / Philippe Wojazer
Mondo
URL abbreviato
3230

Il presidente egiziano Abdel Fattah el-Sisi per la prima volta ha riconosciuto che lo schianto dell'airbus di linea russo nel Sinai è stato provocato da un attacco terroristico.

"E' finita la lotta al terrorismo? No, non ancora. Ma cerchiamo di restare uniti. Chiunque abbia abbattuto l'aereo, aveva in mente solo di colpire il nostro turismo? No, voleva colpire i legami con la Russia, l'Italia e tutti gli altri Paesi", — ha detto il capo di Stato egiziano durante la presentazione di un rapporto dedicato allo sviluppo del Paese fino al 2030.

Lo scorso 9 febbraio il ministero degli Esteri russo aveva espresso la convinzione che l'Egitto avrebbe accettato la versione terroristica della sciagura dell'airbus russo precipitato nel Sinai.

A lungo l'Egitto non aveva riconosciuto questa versione. A metà dicembre il capo della commissione d'inchiesta egiziana Ayman al-Muqaddam aveva detto che gli investigatori, come in precedenza, non potevano escludere nessuna versione dello schianto dell'aereo russo. In precedenza le autorità egiziane avevano elaborato un rapporto preliminare sullo schianto dell'aereo russo: questo fatto segnalava che Il Cairo non aveva ancora trovato le prove a conferma di un attacco terroristico.

Correlati:

La pista terroristica dell'incidente dell'Airbus A321 russo in Egitto ha nuovi riscontri
Bomba nell'Airbus A321. Putin: troveremo e castigheremo i terroristi
Scatola nera Airbus russo precipitato nel Sinai andrà in Germania per ulteriori indagini
CBS News: satellite USA scopre lampo di calore accanto all’Airbus russo caduto nel Sinai
Tags:
Terrorismo, Indagine sull'A321, Sciagura A321, Abdel Fattah al-Sisi, Egitto, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik