17:54 22 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
505
Seguici su

Circa 150 miliziani nella città a ovest di Tripoli Conquistano molti quartieri e l'ospedale: decapitate dodici guardie.

Il quartier generale della sicurezza della città di Sabrata sarebbe tornato nelle mani dell'esercito di Tripoli, ma sono ancora segnalate diverse sacche di resistenza in molti quartieri e nei dintorni dell'ospedale della città. E' questa la situazione descritta dai media libici a qualche ora dal blitz compiuto da oltre 150 miliziani del Daesh a Sabrata, obiettivo dei raid Usa di una settimana fa e snodo strategico sulla rotta mediterranea dei migranti.

Ieri sera, abbandonando le postazioni ai margini della città, diversi commando del Daesh hanno infatti tentato l'irruzione in città mentre, come ha riferito alla stampa il capo del consiglio militare, gran parte delle forze armate dislocate in città erano impegnate in una diversa operazione. L'intervento congiunto di milizie di Alba libica, che sostiene il governo ribelle di Tripoli, e delle brigate Zauwia e Janzour hanno sostenuto la difesa di Sabrata dall'attacco, al termine del quale si registrano con certezza solo 19 vittime, 12 delle quali decapitate, tra le guardie del quartier generale della città. 

Correlati:

Raid Usa in Libia, uccisi due ostaggi serbi a Sabrata
Libia, raid Usa su campo addestramento Daesh a Sabrata
Libia, Daesh conquista Sabrata
Tags:
ISIS, Libia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook