02:21 21 Febbraio 2018
Roma+ 4°C
Mosca-11°C
    Peshmerga curdi

    Forze speciali curde liberano ragazza svedese prigioniera del Daesh in Iraq

    © AP Photo/ Hussein Malla
    Mondo
    URL abbreviato
    1150

    Le forze speciali del Kurdistan Iracheno hanno salvato una sedicenne svedese prigioniera del Daesh in Iraq. Lo ha reso noto martedì la Reuters, citando il consiglio di Sicurezza dell’autonomia.

    Secondo la Reuters, l'operazione per salvare la ragazza si è svolta nei dintorni di Mosul in Iraq.

    È stato riferito che sedicenne svedese è arrivata in Siria lo scorso anno, dopo aver attraversato il confine con l'Iraq.

    Il gruppo terroristico Daesh è oggi una delle maggiori minacce per la sicurezza globale. Per tre anni i terroristi sono riusciti a impossessarsi di grandi aree dell'Iraq e della Siria. Inoltre, sta cercando di diffondere la sua influenza nei paesi del Nord Africa, in particolare in Libia. I dati relativi ai membri dell'organizzazione estremista variano dai 50 mila ai 200 mila militanti.

     

    Correlati:

    Il Daesh minaccia la Lituania
    Sconfitto il Daesh a Kinsabba, la Siria si riprende tutta la provincia di Latakia
    Libia, raid Usa su campo addestramento Daesh a Sabrata
    Tags:
    Forze speciali, blitz, liberazione, ostaggio, Liberazione ostaggi, Kurdistan, Iraq
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik