02:12 25 Giugno 2017
Roma+ 24°C
Mosca+ 10°C
    Wikileaks

    Wikileaks: Gli Usa spiavano Berlusconi

    © REUTERS/ Toby Melville
    Mondo
    URL abbreviato
    23791220

    L'organizzazione creata da Julian Assange diffonde documenti che dimostrerebbero il monitoraggio delle comunicazioni dell'allora premier italiano nei mesi che portarono alle dimissioni del suo governo.

    Un team di testate giornalistiche internazionali ha pubblicato in queste ore una serie di documenti riservati dell'intelligence Usa, trafugati e messi a disposizione dall'organizzazione di whistleblower Wikileaks, da cui si viene a sapere dell'intensa attività di spionaggio messa in atto dagli Stati Uniti nei confronti del governo italiano nel 2011.

    Nelle pagine di brogliacci della National Security Agency americana, pubblicati in Italia dai giornali la Repubblica e l'Espresso, anche la prova di intercettazioni telefoniche dell'allora premier Silvio Berlusconi e del suo entourage. Dai cablo resi noti da Wikileaks è possibile capire che l'amministrazione Usa fosse molto interessata alle sorti del governo Berlusconi nel 2011, pochi mesi prima della sua caduta.

    In particolari sono presenti report dettagliati su conversazioni avute da Berlusconi con Angela Merkel, Nicholas Sarkzozy nell'ambito della crisi delle finanze italiane di quei mesi. Ancora prima, nel marzo 2010, gli 007 americani prendevano nota dei colloqui avuti da Berlusconi con Benjamin Netanyahu, nei mesi della massima crisi diplomatica di Israele con gli Usa seguita all'annuncio di nuove colonie nella West Bank.  

    Correlati:

    WikiLeaks: da ottobre Turchia avrebbe pianificato abbattimento aereo militare russo
    Wikileaks, si cerca accordo giudiziale su Assange
    Wikileaks, la Svezia la settimana prossima farà cadere alcune accuse ad Assange
    Wikileaks offre taglia di 100 mila euro a chi darà informazioni riservate su Ttip
    Spygate, WikiLeaks svela lo spionaggio della NSA in Giappone
    Tags:
    Spionaggio, Wikileaks, Silvio Berlusconi, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik