19:22 21 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
201
Seguici su

Scienziati australiani annunciano la nascita di una sottospecie di zanzara che potrebbe frenare la trasmissione di Dengue, Zika e altri virus.

Nelle ore in cui la comunità scientifica internazionale discute sul legame tra il virus Zika ed i casi di sindrome di Guillan-Barrè registrati fino ad oggi, un team di ricercatori australiani ha annunciato oggi la creazione di una sottospecie di zanzara Aedes Aegypti che potrebbe frenare la diffusione del virus tramite puntura dell'insetto.

La specie di zanzara sviluppata dai laboratori del Peter Doherty Institute dell'Università di Melbourne infatti, sarebbe stata infettata con due diversi tipi di batterio, ugualmente resistenti ai virus simili a Zika.

"La zanzara super infettata — ha scritto uno dei responsabili del progetto sulla rivista PLOS Pathogens — si è dimostrata più efficace nel prevenire la trasmissione del virus dengue, rispetto a quella infettata con un solo tipo di batterio".

I test effettuati nei laboratori australiani sulla nuove specie di zanzare infettate con il virus dengue suggeriscono, sempre secondo quanto esposto dall'equipe che sta portando avanti il progetto, risultati incoraggianti per quanto riguarda il contrasto a Zika.

Intanto è stato presentato ufficialmente il Global Virus Network, una task force di virologi di fama internazionale chiamati a coordinare gli studi e le ricerche sul virus, che recentemente è stato definito dai vertici dell'Oms come una minaccia di serie proporzioni. Tra i 35 nomi che comporranno il board scientifico anche quello di un italiano, Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell'Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma. 

Correlati:

Zika, Salagay: Ancora nessun caso del virus in Russia
Zika, OMS: 18 mesi per sperimentazione primi vaccini
Tags:
virus, virus Zika
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook