18:32 25 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
502
Seguici su

Il Primo ministro turco Ahmet Davutoğlu ha addossato la responsabilità dell’attentato terroristico di Ankara di mercoledi alle forze di autodifesa curde, legate ai curdi siriani del Partito dell’unione democratica.

"Ieri ho incontrato il Presidente, di notte abbiamo ricevuto le informazioni dei nostri servizi segreti. Gli esecutori dell'attentato terroristico sono noti. Si tratta di persone legate alle forze di autodifesa. L'esecutore diretto è il siriano Salih Nedjar. Saranno presto resi noti tutti i dettagli dell'attentato. Nell'ambito dell'indagine sono state arrestate dieci persone" ha detto Davutoğlu.

L'esplosione di un'autobomba è avvenuta la sera di mercoledi in un crocevia animato nel centro della capitale turca a poca distanza dai palazzi del parlamento, dello Stato maggiore e del convitto per i militari. Hanno perso la vita 28 persone e altre 61 sono rimaste ferite. Le vittime principali dell'attentato sono militari.

Correlati:

Esplosione ad Ankara, 28 morti e 61 feriti
Turchia, nuova esplosione nel sud-est del paese. Colpito convoglio militare
L’esercito turco ha iniziato a bombardare i curdi nell’Iraq settentrionale
Tags:
Arresti, Indagine, atto terroristico, Terrorismo, Attentato ad Ankara, Ahmet Davutoglu, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook