05:00 22 Settembre 2018
Soldati degli USA vicino al sistema antimissile Patriot

Seul sempre più sotto l’ombrello nucleare Usa

© REUTERS / Osman Orsal
Mondo
URL abbreviato
0 112

Per Pyongyang la penisola potrebbe divenire una polveriera

Gli Stati Uniti hanno schierato in territorio sudcoreano un'altra batteria di missili Patriot, provienente da Ft. Bliss, in Texas.

Lo schieramento della batteria missilistica dovrebbe anticipare un rafforzamento permanente del potenziale antimissile statunitense nella penisola coreana, probabilmente attraverso l'introduzione del sistema Thaad (Terminal High Altitude Area Defense) che porterebbe a tutti gli effetti Seul sotto l'ombrello nucleare degli Stati Uniti.

E proprio nel giorno in cui il presidente sudcoreano Lee Myung-bak vola a Washington per incontrare il presidente Barack Obama, Pyongyang avverte che un eventuale ombrello anti-atomico degli Usa su Seul sarebbe da considerare un "atto criminale" finalizzato a innescare una "guerra nucleare sulla penisola coreana".

Secondo il quotidiano nordcoreano Rodong Sinmun, un'intesa formale tra Seul e Washington in materia di difesa atomica renderebbe la penisola una "polveriera che può esplodere da un momento all'altro".

Gli Stati Uniti hanno offerto protezione militare — anche di tipo anti-atomico — alla Corea del Sud dal 1953, dopo l'armistizio che ha interrotto la guerra di Corea, ma finora tale impegno non è mai stato sottoscritto ufficialmente. 

Correlati:

USA e Corea del Sud discutono l'espansione delle capacità della difesa anti-missile
Giappone esorta USA e Corea del Sud a reagire insieme vs test nucleare di Pyongyang
Tags:
sistema missilistico, Patriot, Barack Obama, Lee Myung-bak, USA, Corea del Sud
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik