05:32 22 Settembre 2018
Navi del progetto №21631 Buyan-M (foto d'archivio)

Nave della Marina russa con missili da crociera “Kalibr” entra nel Mediterraneo

© Foto: Zelenodolsk Shipyard
Mondo
URL abbreviato
11391

La piccola nave missilistica "Zeleny Dol" a breve si unirà alle navi russe a largo delle coste della Siria. E' stato riferito che il numero delle navi nel Mediterraneo è stato aumentato da 10 a 20.

La piccola nave missilistica "Zeleny Dol" del progetto "Buyan-M" della Flotta del Mar Nero, con a bordo i missili da crociera "Kalibr", nella giornata di ieri ha attraversato il Bosforo e lo Stretto dei Dardanelli ed oggi è entrata nel Mar Mediterraneo, ha riferito a "RIA Novosti" per telefono una fonte diplomatico-militare.

Le navi di questa famiglia hanno già colpito con i missili da crociera "Kalibr" i terroristi in Siria dal Mar Caspio lo scorso 7 ottobre.

"Zeleny Dol" a breve si unirà al gruppo di navi russe nei pressi delle coste siriane. E' la prima volta che una nave di questa famiglia entra nel Mar Mediterraneo", — ha detto la fonte.

Ha ricordato che questa nave è entrata a far parte della Flotta del Mar Nero a novembre. In questo periodo ha preso parte a delle esercitazioni di tiro ed è stata coinvolta nell'ispezione a sorpresa del Distretto Militare meridionale di questo mese.

"Gli obiettivi della nave sulla costa della Siria non sono stati divulgati, ma considerando che ha missili da da crociera a lungo raggio, potrebbe partecipare all'operazione militare contro i terroristi," — ha detto la fonte.

In precedenza, la fonte diplomatico-militare aveva rivelato a "RIA Novosti" che il gruppo di navi da guerra russe nel Mediterraneo è aumentato da 10 a 20 unità.

Le navi del progetto 21631 "Buyan-M" sono imbarcazioni multifunzionali di classe "fiume-mare". Le navi di questa famiglia hanno una massa di 949 tonnellate, una lunghezza di 74 metri e una larghezza di 11 metri. Le navi raggiungono una velocità massima di 25 nodi ed hanno autonomia per navigare fino a 2.500 miglia nautiche. Le navi sono dotate delle unità di artiglieria A-190 di calibro 100 mm, del sistema missilistico "Kalibr", così come del sistema di missili antiaereo "Gibka".

Correlati:

Russia, task force nel Mediterraneo potrebbe arrivare a 20 navi
Giornalisti stranieri a bordo delle navi della Marina russa nel Mediterraneo
Pentagono: “Presenza militare nel Mediterraneo va rafforzata”
Russia: navi in Mediterraneo mai contro coalizione a guida Usa
Tags:
Terrorismo, Difesa, Sicurezza, Geopolitica, Flotta del Mar Nero, marina russa, Siria, Mediterraneo, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik