14:05 22 Ottobre 2017
Roma+ 21°C
Mosca+ 2°C
    Il primo ministro francese Manuel Valls

    Parigi: Daesh prepara altri grandi attentati in Europa

    © REUTERS/ Christian Hartmann
    Mondo
    URL abbreviato
    530903

    L'allarme del primo ministro Manuel Valls: Siamo in guerra perchè il nemico ci combatte, altri attentati sono una certezza.

    Ci vorrà un'intera generazione per sconfiggere il terrorismo fondamentalista. Ne è convinto il primo ministro francese Manuel Valls che, intervenendo a Monaco di Baviera nel corso della conferenza internazionale sulla sicurezza, ha rinnovato l'allarme già lanciato all'indomani degli attentati del 13 novembre.

    "Siamo in una guerra perchè il terrorismo ci combatte. Ci saranno altri attacchi e altri grandi attentati, questo è certo".

    Il pessimismo nel giudizio di Valls è dettato principalmente dalla convinzione che il mondo si trovi in quella che ha definito epoca dell'iper terrorismo, caratterizzata dal perdurante pericolo di un attacco in ogni parte del mondo.

    "Dobbiamo essere consapevoli della minaccia e reagire con grande forza e grande lucidità. Questo iper terrorismo è destinato a durare".

    In Francia, dove l'allerta anti terrorismo è ai massimi livelli dagli attentati del 13 novembre, è stata recentemente approvata una riforma costituzionale che prevede tra le altre cose la revoca della cittadinanza francese ai responsabili di attacchi terroristici. 

    Correlati:

    Francia-Russia, sabato Valls vede Medvedev: focus su embargo alimentare
    Valls: Front National può portare alla guerra civile
    Daesh, Russia-Francia scambiano informazioni per coordinare al meglio attacchi in Siria
    Tags:
    ISIS, Attentati, Allarme, Manuel Valls, Francia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik