18:01 23 Settembre 2018
Poliziotto tra migranti in Grecia al confine con la Macedonia

Grecia, entro mercoledì apertura hot spot

© AP Photo / Santi Palacios
Mondo
URL abbreviato
110

Fonti del governo ellenico alla vigilia del delicato Consiglio Europeo di fine settimana. A Kos scontri tra polizia e manifestanti che si oppongono all'apertura di un centro di identificazione.

Saranno "formalmente aperti" entro mercoledì quattro dei cinque hot spot richiesti dall'UE alla Grecia per l'identificazione e registrazione dei migranti in arrivo in Europa attraverso il suo territorio. Fonti del governo Tsipras hanno confermato quanto già anticipato nelle ultime ore dalla stampa ellenica, alla vigilia del delicato Consiglio Europeo dove, insieme al dossier Brexit, è proprio la situazione dei mancati controlli alle frontiere elleniche a destare non poche preoccupazioni.

Per evitare una procedura di infrazione e, ancor peggio, una possibile sospensione della Grecia dall'area Schengen, Atene, pur scossa dalle contestazioni di piazza per i tagli alle pensioni e proprio per l'apertura di alcuni centri di di identificazione dei migranti, sta ultimando i preparativi per l'apertura degli hot spot di Chios, Samos, Leros e Lesbo.

Unico tra quelli previsti e non ancora pronto a partire è il centro di Kos, isola greca in cui il governo sta incontrando le fortissime resistenze della popolazione locale, che teme un duro colpo al turismo. Ieri scontri tra polizia e manifestanti a margine di un corteo anti hot spot organizzato dai comitati dell'isola, che hanno marciato dalla città di Pyli fino al sito in cui sono in corso i lavori per la costruzione del centro di identificazione. 

Correlati:

Migranti, ultimatum di Bruxelles alla Grecia
Migranti, UE: La Grecia trascura gravemente i suoi obblighi
Tags:
rifugiati, profughi, migranti, Trattato di Schengen, Crisi dei migranti, Consiglio Europeo, Alexis Tsipras, UE, Grecia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik