13:42 29 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
50246
Seguici su

Il segretario di Stato americano ha dichiarato che se il presidente siriano Bashar Assad non adempierà i suoi obblighi, i membri della comunità internazionale non staranno a guardare come degli imbecilli.

Il segretario di Stato americano John Kerry ha avvisato le autorità siriane della possibilità di "un contingente terrestre supplementare" nel caso in cui le truppe governative non rispetteranno il regime di tregua. Lo ha trasmesso l'agenzia Reuter citando il canale televisivo Orient TV con sede a Dubai.

"Se Assad non adempirà gli obblighi presi, e gli iraniani e i russi non lo costringeranno a fare quello che hanno promesso… allora i membri della comunità mondiale non staranno indubbiamente a guardare come degli imbecilli" ha dichiarato il capo del dipartimento di Stato americano.

Kerry ha sottolineato che in caso di fallimento del piano per la tregua, probabilmente in Siria arriverà un "contingente supplementare terrestre".

L'agenzia ha rivelato che il presidente USA Barack Obama aveva precedentemente escluso l'invio delle truppe americane in Siria. La disponibilità di intraprendere una operazione terrestre è stata espressa da Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti.

Il gruppo di sostegno alla Siria ha deciso la cessazione delle azioni di guerra nel corso della settimana. Come ha precedentemente spiegato il segretario di Stato USA, la cessazione delle attività belliche è simile ad una tregua, ma dal punto di vista giuridico ha un carattere più restrittivo.

Correlati:

Telefonata tra Kerry e Lavrov sulla Siria
Siria: Kerry esasperato agli alleati: “Dovevate trattare”
Kerry: idee costruttive da Russia su soluzione crisi in Siria, ma niente discussioni
Tags:
Crisi in Siria, Obblighi, Conflitto in Siria, Governo siriano, Operazioni militari, dichiarazioni, contingente militare, Bashar al-Assad, John Kerry, Siria, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook