09:39 21 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 31
Seguici su

I club cinesi nella finestra invernale del calciomercato sono entrati letteralmente di forza. Le squadre della “Super League” cinese e del campionato di prima divisione hanno segnato un nuovo record mondiale, investendo circa 290 milioni di dollari per l'acquisto di giocatori stranieri.

Tuttavia i club cinesi sono ancora in tempo per aggiornare il record, dal momento che per la finestra invernale di calciomercato si chiude il 26 febbraio.

Ecco i tre dei sei acquisti più cari dell'inverno 2016 per i club cinesi. Il record è stato stabilito dallo "Jiangsu Suning", che ha sborsato 50 milioni di euro per il centrocampista brasiliano Alex Teixeira dello "Shakhtar Donetsk". Il colombiano Jackson Martínez è passato dall'Atletico Madrid al "Guangzhou Evergrande" per 42 milioni di euro. Il brasiliano Ramiras ha lasciato il "Chelsea" (Inghilterra) per vestire la maglia del "Jiangsu Suning" per 28 milioni di euro.

La Cina ha la capacità finanziaria per attirare i giocatori dei campionati europei, ha dichiarato l'allenatore dell'Arsenal Arsene Wenger, commentando questa situazione.

"Questa situazione mi fa più divertire che spaventare", ha detto in un'intervista a "Sputnik" l'esperto di calcio russo Pavel Zanozin:

"Il calcio cinese non ha mai avuto una squadra forte.

Ma nello sport sono abituati a fare le cose in grande e in fretta, così hanno deciso di comportarsi anche nel mondo del calcio. Quando nel campionato arrivano giocatori forti, l'interesse cresce. Inoltre in Cina arrivano i giocatori sotto i 30 anni e molto famosi. Naturalmente li attirano con cifre incredibili.

Ad esempio il centravanti del "Paris Saint-Germain" Lavezzi o rimane in Francia, o si può trasferire in Cina ed ottenere 3 volte tanto. Credo che se ci sono abbastanza soldi in Cina, e sembra proprio così, l'arrivo di giocatori stranieri di livello può sicuramente innalzare la qualità del calcio cinese."

Finora il risultato più importante del calcio cinese sono state le vittorie nella Champions League asiatica del "Guangzhou Evergrande" nel 2013 e nel 2015. "Alla Cina servono vittorie importanti e altisonanti nel calcio, piuttosto che colpi nel calciomercato," — ritiene il commentatore di calcio Nikolay Saprin:

"Lo hanno dimostrato le Olimpiadi estive di Pechino. La Cina aveva allora vinto la classifica generale, inoltre aveva fatto bella figura anche nelle discipline sportive mai considerate tradizionalmente favorevoli ai cinesi. Pertanto credo che i cinesi sanno quello che fanno nel mondo del calcio e tale politica pagherà. Un'altra cosa è che per aumentare il livello del campionato cinese in 2 o 3 anni alcuni acquisti non sono sufficienti. Serve alzare il livello degli altri giocatori. Ci possono volere 5-7 anni, ma i cinesi sono in grado di avere pazienza ed aspettare."

E' chiaro che nel calcio la Cina ha piani molti ambiziosi. Tra l'altro uno dei progetti è ospitare i Mondiali del 2026 in Cina. Secondo la classifica FIFA, la Cina occupa il 93° posto. Nel girone di qualificazione per i Mondiali del 2018 in Russia, la Cina ha ancora la possibilità di continuare a sperare di qualificarsi.

Correlati:

In Cina sale la febbre d'acquisto per i marchi internazionali
Tags:
Società, Calcio, Sport, investimenti, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook