21:54 26 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
17260
Seguici su

Il portavoce ufficiale del ministero della Difesa russa Generale Maggiore Igor’ Konashenkov ha reso noto giovedi che l’Aeronautica militare russa dal 4 all’11 febbraio ha colpito circa 1900 obiettivi terroristici nel corso di 510 voli.

"Nella settimana dal 4 all'11 febbraio gli aerei della formazione russa in Siria hanno effettuato 510 voli durante i quali hanno neutralizzato 1888 obiettivi terroristici nelle province di Aleppo, Latakia, Hama, Deir ez-Zor, Daraa, Homs, Al-Hasakah e Rakka" ha detto Konashenkov ai giornalisti.

RIA Novosti ha reso noto che, in seguito alle missioni aeree russe, nella provincia siriana di Aleppo sono stati distrutti due grossi campi dei terroristi; mentre nella provincia di Latakia è stato raso al suolo un punto permanente e una posizione d'artiglieria dei terroristi, oltre a dieci camion di munizioni.

Secondo Konashenkov, giovedi mattina nella base aerea russa Hmeymim sono stati consegnati circa 50 tonnellate di aiuti umanitari destinati alla popolazione siriana. Oltre a viveri e farmaci includono vestiario, articoli scolastici ed anche regali per i bambini: dolciumi e giocattoli.

Correlati:

Siria, Stewart: “Mosca sta dimostrando eccezionali capacità militari”
Siria, Spagna: Intervento russo anti-Isis è in linea con le risoluzioni Onu
Lavrov: la Russia offre agli USA lo schema concreto della soluzione della crisi in Siria
Tags:
Aiuti umanitari, Bombardamento, Distruzione obiettivi terroristici, Aiuti umanitari russi in Siria, Bombardamenti in Siria, Aiuti della Russia alla Siria, Siria, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook