09:58 17 Agosto 2017
Roma+ 24°C
Mosca+ 19°C
    Dopo l'attacco degli aerei sauditi contro l'ambascata dell'Iran a Sana'a, capitale dello Yemen

    L’esercito yemenita avanza, tra le vittime contractors americani

    © AP Photo/ Hani Mohammed
    Mondo
    URL abbreviato
    31626241

    Negli scontri, tra le vittime rimaste al suolo, si contano diversi mercenari assoldati dalla società di sicurezza statunitense Blackwater, tra cui australiani e colombiani.

    L'esercito yemenita, supportato dalle forze popolari, continua a resistere all'avanzata della coalizione a guida saudita.

    Missili yemeniti sono stati lanciati sull'aeroporto saudita di Jinan, nella provincia di Asir. L'esercito yemenita ha inoltre preso il controllo del strategico monte Assanb, nella regione di Albayda'a, nel centro del Paese.

    Negli scontri, secondo fonti interne all'esercito yemenita, tra le vittime rimaste al suolo, si contano diversi mercenari assoldati dalla società di sicurezza statunitense Blackwater, tra cui australiani e colombiani. 

    L'esercito della coalizione saudita è composto sempre più da mercenari, a causa dei frequenti abbandoni dei soldati sauditi.

    Il ministro degli Esteri saudita, Adil al-Jubeir, è atteso oggi in visita ufficiale in Marocco per incontrare l'omologo di Rabat, Salahuddin Mezouar, per discutere della situazione militare nella penisola yemenita.

    Secondo fonti marocchine, la visita si pone anche l'obiettivo di convincere il governo marocchino a partecipare a un'eventuale operazione di terra dei paesi della coalizione internazionale, guidata dagli Stati Uniti, contro Daesh in Siria.

    Correlati:

    Yemen, le proteste del popolo contro Usa e Arabia Saudita
    Yemen, Ue condanna l’attacco su MSF ma tace sui crimini sauditi
    Aerei sauditi attaccano l'ambasciata iraniana in Yemen, ferite guardie
    Tags:
    Bombardamenti in Yemen, conflitto armato, Daesh, Adel al-Jubeir, Yemen, Arabia Saudita
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik