01:20 18 Agosto 2017
Roma+ 25°C
Mosca+ 18°C
    Il premier israeliano Benjamin Netanyahu

    Israele avrà una barriera difensiva permanente

    © REUTERS/ Atef Safadi/Pool
    Mondo
    URL abbreviato
    8412213

    Il premier Netanyahu annuncia il piano pluriennale per la costruzione di muri difensivi intorno a tutti i confini israeliani: Una gabbia contro le belve. Il presidente Rivlin: La pace con i palestinesi appare oggi impossibile.

    Il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha annunciato ieri l'avvio di un progetto pluriennale per l'edificazione di mura a difesa dell'intero Stato di Israele. E lo ha fatto nel corso di una visita al confine giordano a nord di Eilat, dove è in costruzione una barriera di 30 chilometri per proteggere l'area.

    "Per come la vedo io, alla fine Israele sarà circondato totalmente da un muro: dobbiamo difenderci dai predatori".

    Così il premier israeliano nel corso del sopralluogo, nelle stesse ore in cui il presidente Reuven Rivlin conferma lo scetticismo israeliano sulle possibilità di raggiungere la pace con i palestinesi. Nel corso di una conferenza organizzata a Gerusalemme, Rivlin ha parlato di circostanze che rendono "praticamente impossibile" proseguire i negoziati con l'Autorità Nazionale Palestinese. 

    "Non vivremo sempre grazie alla spada — ha detto Rivlin — ma vivremo sempre con la spada pronta, e dovremo essere sempre pronti e disposti a proteggere l'impresa sionista e la terra di Israele".

    Correlati:

    Israele riceverà da USA 120 milioni $ per sviluppo arma vs tunnel sotterranei
    Russia soddisfatta della cooperazione con Israele durante operazione in Siria
    Tags:
    barriera, presidente izraeliano Reuven Rivlin, Benjamin Netanyahu, Palestina, Israele
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik