10:01 17 Agosto 2017
Roma+ 24°C
Mosca+ 19°C
    Mondo

    Cremlino non informato sui piani per schieramento forze NATO verso confini con la Russia

    Mondo
    URL abbreviato
    1705113

    Il Cremlino non ha ricevuto alcuna notifica dei piani per il dislocamento di forze supplementari vicino ai confini della Russia, ha riferito il portavoce del presidente Dmitry Peskov.

    In precedenza il quotidiano "Telegraph" aveva riferito che la NATO sta valutando un piano per schierare migliaia di soldati in Europa orientale e negli Stati Baltici: le unità potrebbero essere inviate in Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Romania e Bulgaria. Secondo il giornale, la maggior parte delle truppe sarà costituita dai militari di Stati Uniti, Gran Bretagna e Germania; i militari saranno impiegati a rotazione.

    "Non si possono valutare le misure segnalate dai vari giornali, anche se autorevoli. Anche i migliori possono sbagliare. Pertanto dobbiamo prima aspettare qualche tipo di informazione che possiamo ritenere affidabile, ovvero ci occorrono dichiarazioni ufficiali su questo tema," — Peskov ha detto ai giornalisti quando è gli è stato chiesto di come il Cremlino valuti questa mossa segnalata sulla stampa.

    Allo stesso tempo il portavoce del Cremlino ha osservato che Mosca non ha ricevuto alcuna notifica su queste misure e non sono state rilasciate dichiarazioni ufficiali in merito da parte della NATO.

    Correlati:

    Lavrov: i paesi della NATO gonfiano fino all’isteria il mito della minaccia russa
    NATO pronta al via libera per aumentare la presenza militare in Europa orientale
    Russia: la NATO cerca di costruire i rapporti da una posizione di forza
    Stoltenberg: NATO discute rafforzamento della presenza ad Est, no a ritorno guerra fredda
    Tags:
    Cremlino, Geopolitica, Difesa, Sicurezza, Confine, NATO, Dmitry Peskov, Europa orientale, Paesi Baltici, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik