06:13 22 Novembre 2019
Missile USA Tomahawk

L’Intelligence USA ha accusato nuovamente la Russia della violazione del Trattato INF

© flickr.com/ Justin Owens
Mondo
URL abbreviato
9118
Seguici su

Il direttore dei servizi segreti USA James Clapper ha accusato ancora una volta la Russia di aver violato il trattato sulla liquidazione dei missili nucleari a raggio intermedio (INF).

"La Russia ha elaborato un missile da crociera per il lancio da terra che, secondo gli USA, viola il trattato sulla liquidazione dei missili nucleari a raggio intermedio. La Russia nega che di aver violato il Trattato INF" ha dichiarato Clapper nell'intervento annuale al Congresso sulle minacce alla sicurezza degli Stati Uniti. Lo ha reso noto RIA Novosti.

Negli ultimi tempi Russia e USA sempre più spesso si accusano a vicenda dell'elaborazione di armamenti che rientrano nel Trattato INF.

Il Trattato INF è stato firmato da Stati Uniti e Unione Sovietica nel 1987 ed è entrato in vigore nel 1988. Le parti si sono impegnate alla completa eliminazione dei missili a raggio medio (1000-5500 km) e corto (500-1000 km) e i loro supplementi. Per il 1991 l'accordo era stato realizzato, fino al 2001 si sono condotte ispezioni reciproche. Inoltre altri paesi del mondo, europei in particolare, potrebbero ancora possedere questi missili.

 

Correlati:

Russia sicura, USA continuano a sviluppare concezione di “attacco globale”
USA-Russia: trattative per la riduzione degli arsenali atomici
La potenza del sistema di difesa aerea della Russia S-500 spaventa i militari USA
Tags:
Missile nucleare, Missile cruise, violazioni, Trattato sulle forze nucleari a medio raggio, Trattato Inf, Russia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik