09:06 23 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
3190
Seguici su

Grazie all'aumento delle accise sulla benzina e sul gasolio rispettivamente di 2 rubli (2 centesimi €) e 1 rublo, nelle casse dello Stato entreranno "fino ad 80 miliardi di rubli" (circa 1 miliardo €), ha affermato il ministro delle Finanze Anton Siluanov. Ha inoltre evidenziato che gli automobilisti non sentiranno gli effetti di questa manovra.

Il dicastero delle Finanze russo propone di aumentare le accise sulla benzina e sul gasolio rispettivamente di 2 rubli e 1 rublo dal 1° aprile, portando così nelle casse dello Stato 80 miliardi di rubli per l'anno in corso, ha riferito ai giornalisti il ministro delle Finanze Anton Siluanov.

"Sì, dal 1° aprile. Sul gasolio e sulla benzina. 2 rubli sulla benzina, 1 rublo sul gasolio. Non porterà ad un aumento dei prezzi al dettaglio. Il prezzo in rubli del petrolio scende, all'ingrosso il prezzo della benzina è determinato secondo la formula "net back", ovvero il prezzo della benzina dovrebbe scendere. Pertanto riteniamo che gli automobilisti non dovrebbero sentire questo cambiamento ".

Secondo il ministro, grazie a questa manovra il governo otterrà "fino ad 80 miliardi di rubli."

Tags:
Finanze, politica interna, Società, Benzina, Petrolio, Crollo prezzo del petrolio, Il Ministero di Finanze, governo, Anton Siluanov, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook