11:03 19 Agosto 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 24°C
    Banca centrale iraniana a Teheran.

    Iran: sono stati scongelati beni per 100 miliardi di dollari

    © flickr.com/ Ensie & Matthias
    Mondo
    URL abbreviato
    3965210

    E' stata sbloccata parte delle risorse della vendita del petrolio iraniano accumulatasi nelle banche di Cina, India, Giappone e altri paesi. Adesso sono stati sbloccati. Lo ha comunicato il portavoce dell’esecutivo iraniano Mohammad Baker Nobaht.

    L'Iran ha recentemente ricevuto l'accesso ai beni congelati per l'ammontare di oltre 100 miliardi di dollari dopo la rimozione delle sanzioni a gennaio. E' stato dichiarato in un'intervista al canale televisivo iraniano Al Alam dal portavoce del governo siriano Mohammad Baker Nobaht.

    "Adesso possiamo utilizzare questi beni che erano stati interamente bloccati" ha annunciato Nobaht.

    Come ha evidenziato l'agenzia ISNA gran parte delle risorse provenienti dalla vendita del petrolio iraniano si era accumulata nelle banche di Cina, India, Giappone, Corea del Sud e Turchia negli ultimi anni. Questi paesi hanno temporaneamente bloccato queste risorse in conformità con l'imposizione delle sanzioni all'Iran, a cui non era permesso trasferirli nel paese.

    Secondo l'agenzia, nove banche irachene possono aderire di nuovo al sistema SWIFT lunedi.

    L'agenzia fa notare che gran parte di queste risorse non sarà trasferita in Iran, in quanto le autorità si rendono conto che l'improvviso afflusso di una tale somma di denaro può causare conseguenze inflazionistiche per l'economia del paese.

    Il 16 gennaio, l'Iran si è liberato della maggior parte delle sanzioni imposte al paese: lo stesso giorno la AIEA ha presentato una relazione che conferma la disponibilità delle autorità locali di realizzare lunghi negoziati per una significativa riduzione del potenziale nucleare. Più tardi, l'Unione Europea e gli Stati Uniti hanno confermato il ritiro delle sanzioni economiche e finanziarie contro l'Iran legate al suo programma nucleare.

    La rimozione delle sanzioni contro l'Iran, in particolare, ha riaperto l'accesso per il paese al sistema bancario internazionale, che permette all'Iran di acquistare all'estero quelle merci precedentemente non disponibili, come aerei, automobili, attrezzature industriali e medicinali.

    Correlati:

    "Gazprom" può prendere parte a progetti di esportazione dell'Iran
    Francia, la “Total” vuole comprare dall'Iran 200mila barili di petrolio al giorno
    Iran-Italia, gli Usa protestano: accordi con società sotto sanzioni
    Tags:
    Sblocco, Risorse finanziarie, Sanzioni Iran, banche, Petrolio, Sanzioni, Sospensione sanzioni, Scongelamento risorse, Iran
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik