23:00 22 Novembre 2017
Roma+ 15°C
Mosca-2°C
    Soldati brasiliani salutano i civili a Massarosa, nel settembre del 1944

    Storie dimenticate, i brasiliani in Italia nella Seconda Guerra Mondiale

    © Foto: Wikipedia
    Mondo
    URL abbreviato
    2204165

    Neil Lochery, osservatore britannico, nel suo libro "Brasil: os Frutos da Guerra" mostra i risultati della sua indagine storica sulla Seconda Guerra Mondiale, in cui soldati brasiliani combatterono a fianco degli alleati in Italia.

    Lochery ha concesso un'intervista esclusiva a Sputnik Brasile, in cui parla dell'importanza dell'intervento brasiliano in Italia durante la Seconda Guerra Mondiale. Ecco alcuni estratti.

    Per quale motivo i soldati brasiliani vennero inviati in Italia?

    L'intervento dei soldati brasiliani in Italia durante la Seconda Guerra Mondiale ha una chiara rilevanza e rientra negli scopi del presidente brasiliano di allora, Getulio Vargas, che voleva che il Brasile emergesse come Potenza economica nella regione Latino-Americana ed avere un ruolo di maggiore rilevanza nelle politica internazionale mondiale, tant'è che venne anche chiesto un seggio permamente al Consiglio di Sicurezza dell'ONU. Il presidente USA Roosevelt era apparentemente favorevole a concederlo, ma la decisione venne rigettata dopo l'esito delle conferenze post belliche. Di fatto, mentre il Portogallo rimase un paese neutrale ed ottenne benefici economici da questa sua posizione, il Brasile vi si impegno in prima persona.

    Che cosa fecero i soldati brasiliani in Italia?

    Inizialmente le forze brasiliane inviate in Italia comprendevano 25 mila effettivi, più piloti dell'aviazione. Il piano originale per loro era di essere inviati nel Nord Africa, ma nelle guerre le cose cambiano molto rapidamente e quindi essi vennero inviati in Italia nel 1944 e finirono per prendere parte ad alcuni delle battaglie più sanguinose sul fronte italiano. In termini di reale importanza per la guerra penso il loro ruolo sia stato spesso trascurato in molte indagini storiche sulla Seconda guerra mondiale ed in particolare sulla campagna italiana, dove l'attenzione si concentra sul ruolo dell'alleato statunitense. La partecipazione brasiliana in Italia fu piccola in termini numerici e si può sostenere che sia stata solo simbolica, ma fu comunque importante. Uno dei primi prigionieri tedeschi catturati dagli Alleati in Italia fu preso da un comandante brasiliano.

    Correlati:

    Rio 2016, la scalata al pan di Zucchero parte dal Cremlino e passa per l'Italia
    Tags:
    Seconda Guerra Mondiale, Brasile, Italia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik