18:30 25 Febbraio 2018
Roma+ 13°C
Mosca-14°C
    Generale Igor Konashenkov

    Per la Russia la reazione della Turchia è segno di una provocazione pianificata

    © Sputnik. Alexander Vilf
    Mondo
    URL abbreviato
    7252

    La Turchia non ha fornito alcuna prova della violazione del suo spazio aereo da parte del caccia russo Su-34, ha detto ai giornalisti oggi il portavoce del ministero della Difesa, il generale Igor Konashenkov.

    Secondo lui, il ministero della Difesa con attenzione e discrezione ha seguito gli sviluppi intorno alle accuse turche, così come la sua solidarietà espressa ad Ankara dai rappresentanti ufficiali della NATO e del Pentagono in merito alla presunta violazione del caccia russo Su-34 al confine turco-siriano.

    "Voglio attirare la vostra attenzione sulla velocità e sul sistema di diffusione delle dichiarazioni a sostegno di Ankara realizzato a riguardo di questo argomento. Per tutti i rappresentanti della NATO e del Pentagono era tutto chiaro. Anche senza mostrare alcuna prova o dato: l'area, l'altezza, la velocità del velivolo in aria; Ankara non ha reso pubblico, niente,"- ha detto Konashenkov.

    Correlati:

    In 1 settimana distrutti da Aviazione russa oltre mille obiettivi dei terroristi in Siria
    Erdogan ha costruito il "monopolio della menzogna"
    Erdogan vuole incontrare Putin dopo la violazione dello spazio aereo turco
    Tags:
    generale Igor Konashenkov, raid della Russia in Siria, ministero della Difesa della Federazione Russa, Aviazione, Pentagono, NATO, Turchia, Siria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik