01:48 25 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
816
Seguici su

L'assedio delle città in Siria, tra cui quello di Madaya dove la gente muore di fame, può essere equiparato ad un crimini di guerra e ad un crimine contro l'umanità, ha detto in una conferenza stampa a Ginevra l'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani Zeid Ra’ad Al Hussein.

"E' chiaro che quando guardiamo gli ultimi casi di gente costretta a patire la fame a Madaya, così come tenendo conto dell'esistenza di altre 15 città assediate, non è solo un crimine di guerra, ma un crimine contro l'umanità, se sarà provato. Sono questioni molto serie," — ha detto.

"Nel caso della Siria, dobbiamo ricordare a tutti quelli sospettati di crimini contro l'umanità, l'amnistia è inammissibile," — ha detto Al Hussein.

In precedenza "Medici senza Frontiere" aveva riferito che, nonostante la consegna di aiuti umanitari a Madaya, una delle città assediate in Siria, la gente del posto continua a morire di fame: dall'inizio dell'anno per mancanza di cibo sono morte 16 persone.

Correlati:

Medici Senza Frontiere chiede a Russia aiuto per inchiesta su crimine USA in Afghanistan
“Medici senza frontiere” vuole chiarimenti sull’attacco all’ospedale in Yemen
Medici Senza Frontiere: Le indagini di Nato e USA su Kunduz non sono indipendenti
Tags:
Diritti Umani, Crimini di guerra, ONU, Zeid Ra’ad Al Hussein, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook