09:26 09 Dicembre 2019
Rappresentanti dell'opposizione siriana

L’opposizione siriana annuncia che potrebbe ritirarsi dai negoziati di Ginevra

© Sputnik . Vladimir Trefilov
Mondo
URL abbreviato
10117
Seguici su

L'opposizione non rimarrà ai colloqui di Ginevra, se l’ONU e la comunità internazionale non faranno pressione sul governo siriano per far cessare le "violazioni". Lo ha annunciato il rappresentante del Comitato Supremo per i negoziati dell'opposizione siriana.

L'opposizione siriana potrebbe abbandonare i negoziati di Ginevra, se Damasco ei suoi alleati continueranno a bloccare l'accesso degli aiuti umanitari alle zone all'interno dell'accerchiamento, e non si fermeranno i bombardamenti dei territori controllati dall'opposizione. Lo ha comunicato l'agenzia Reuters citando la dichiarazione del rappresentante del Comitato Supremo per i negoziati dell'opposizione siriana Riyad Hijab.

Hijab ha detto che se le Nazioni Unite e la comunità internazionale non faranno pressione sul governo siriano per fermare le "violazioni", l'opposizione non avrà alcun motivo per rimanere alle trattative di Ginevra.

Lo stesso governo siriano è impegnato in una soluzione politica della crisi.

"Siamo impegnati in una soluzione politica senza condizioni preliminari. Il governo siriano ha accolto con favore qualsiasi iniziativa per risolvere la crisi" ha dichiarato in una conferenza stampa il capo della delegazione del governo della Siria Bashar al-Jaafari.

Correlati:

Negoziati di Ginevra: Damasco seriamente intenzionato a trovare una soluzione alla crisi
Lavrov e Kerry a Monaco valuteranno l’andamento dei negoziati inter-siriani
Siria, i curdi non riconosceranno esito negoziati di Ginevra
Tags:
Opposizione siriana, Governo siriano, Crisi, violazioni, Trattative, Negoziati, Trattative inter-siriane, Ginevra, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik