10:57 25 Febbraio 2018
Roma+ 5°C
Mosca-18°C
    Profughi siriani provenienti dalla Turchia

    La Turchia chiede all’UE altri miliardi per i profughi

    © AP Photo/ Santi Palacios
    Mondo
    URL abbreviato
    536

    La collaborazione tra i leader europei e Ankara per la risoluzione della crisi dei profughi è sottoposta a nuove prove, in quanto l’insaziabilità della Turchia sembra senza limiti. Lo ha scritto il quotidiano tedesco Die Welt.

    Il Die Welt ha scritto che il governo turco, al momento dei recenti negoziati, ha richiesto all'Unione Europea risorse supplementari per il risolvimento della crisi dei migranti, esigendo l'incremento degli aiuti finanziari di quasi il doppio.

    "Ankara chiede cinque miliardi di dollari, ma siamo pronti a stanziare solo i tre miliardi promessi", ha scritto il quotidiano tedesco citando le parole di un alto funzionario dell'UE. In più, il Governo turco deve capire che l'Europa è d'accordo al graduale pagamento della somma pattuita solo nel caso in cui può controllare con estrema cura il consumo delle risorse ricevute da Ankara.

    La Commissione Europea ha precedentemente approvato la creazione di un fondo speciale per i profughi in Turchia di tre miliardi di euro, di cui 500 milioni di euro stanziati dalla stessa Unione Europea, e i restanti 2,5 miliardi di euro a carico dei singoli stati dell'Unione.

    Correlati:

    La Turchia sta rovinando i piani della UE per contenere il flusso dei migranti
    “Russia, Siria, UE, curdi: la Turchia non può sperare in un anno facile”
    Nuovo accordo programmatico tra Turchia e UE su strada verso integrazione europea
    Tags:
    Flusso migranti, Profughi, Fondi alla Turchia, Fondi UE, Crisi dei migranti, Unione Europea, Turchia, Europa
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik