20:30 22 Agosto 2017
Roma+ 27°C
Mosca+ 27°C
    Il profugo arrivato all`isola di Lesbo

    La Svezia espellerà 80mila migranti

    © AFP 2017/ Angelos Tzortzinis
    Mondo
    URL abbreviato
    729951

    Il ministro degli Interni svedese: voli charter per espulsioni di massa.

    Ci vorranno mesi, se non anni, ma il governo svedese sembra intenzionato ad andare avanti con il suo progetto di espulsioni. A confermarlo ai media locali è stato ieri il ministro degli Interni di Stoccolma, con un annuncio che sta facendo scaldare l'opinione pubblica europea. La Svezia, questo quanto affermato ieri da Anders Ygeman, procederà all'espulsione dei richiedenti asilo che hanno raggiunto il Paese che non hanno ricevuto il visto.

    Sono circa 60mila, ma la cifra potrebbe arrivare a 80mila, i profughi che Stoccolma potrebbe espellere forzosamente e, a prescindere da accordi con i Paesi di origine, nei prossimi mesi è pronta a imbarcarli a bordo di voli charter predisposti appositamente per mandarli via dalla Svezia.

    Il governo di Stoccolma, sotto pressione per un afflusso senza precedenti nel 2015 e bersagliato dalle critiche dell'opinione pubblica dopo l'uccisione di un'addetta di un centro di accoglienza per mano di un giovane migrante, sembra dunque deciso a dare una sterzata alle proprie politiche migratorie, da sempre orientate all'accoglienza.

    Nel solo 2015 sono state oltre 150mila le richieste di asilo formulate in Svezia, facendo registrare il numero più elevato pro capite tra tutti i Paesi europei.    

    Correlati:

    Numero recordo di profughi minorenni arrivati in Svezia sposati
    Svezia, per non creare problemi a governo censurati da stampa crimini sessuali immigrati
    Reintrodotti controlli di frontiera tra Svezia e Danimarca
    Migranti, in Svezia controlli alla frontiera danese
    Svezia: migranti abiteranno anche in mare
    Tags:
    espulsione migranti, Crisi dei migranti, Migranti, Svezia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik