02:13 19 Luglio 2018
Manuel Valls

La proroga dello stato di emergenza in Francia “preoccupa” Strasburgo

© AFP 2018 / PATRICK KOVARIK
Mondo
URL abbreviato
342

Nel corso del Forum economico mondiale di Davos, Valls aveva aggiunto che lo stato di emergenza rimarrà attivo “finché non ci libereremo di Daesh”.

La proroga dello stato di emergenza in Francia "preoccupa" Strasburgo. In una lettera indirizzata al presidente francese, François Hollande, Thorbjørn Jagland, segretario generale del Consiglio d'Europa, afferma di "avere appreso con preoccupazione dell'ipotesi di prorogare lo stato di emergenza" e sottolinea "i rischi che potrebbero risultare dalle prerogative conferite all'esecutivo".

Manuel Valls
© AFP 2018 / Charles Platiau
Venerdì scorso il primo ministro francese Manuel Valls aveva dichiarato che lo stato di emergenza scattato dopo gli attentati di Parigi del 13 novembre sarà prolungato "per il tempo necessario", e che "finché esiste una minaccia, saranno utilizzati tutti i mezzi".

Nel corso del Forum economico mondiale di Davos, Valls aveva aggiunto che lo stato di emergenza rimarrà attivo "finché non ci libereremo di Daesh".

Secondo il primo ministro francese, "a causa del terrorismo, ci troviamo di fronte a una guerra totale e globale e spietata".

Correlati:

Francia, in campo profughi di Calais aggressione contro giornalista di RT
Hollande: la Francia vuole rafforzare la collaborazione con la Russia nella lotta al Desh
Hollande: la Francia è in emergenza economica
Tags:
ISIS, Terrorismo, Lotta al terrorismo, Consiglio d'Europa, François Hollande, Thorbjorn Jagland, Manuel Valls, Strasburgo, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik