16:02 21 Ottobre 2017
Roma+ 22°C
Mosca+ 3°C
    Presidente iraniano Hassan Rohani

    L'atomica dell'Iran come le armi di Saddam

    © AP Photo/ Ebrahim Noroozi
    Mondo
    URL abbreviato
    What they say about USA
    141024121

    Le sanzioni internazionali ai danni dell'Iran sono state rimosse dopo che Teheran ha rispettato le clausole previste dagli accordi con le potenze mondiali sul suo programma nucleare.

    Queste "potenze mondiali" possono essere chiamate in maniera differente a seconda dell'ideologia di ciascuno: l' Occidente, neocoloniale, imperialista o sviluppato. Ma l'essenza del tema rimane che esistono "potenze" le quali manipolano e organizzano il mondo a seconda dei loro interessi, opprimendo i paesi che non seguono la loro guida o si rifiutano di cadere sotto il controllo di queste "potenze".

    Hanno manipolato la comunità internazionale per 10 anni, dicendo che "l'Iran produrrà armi nucleari". I servizi segreti degli Stati Uniti hanno iniziato ad avere dubbi sul programma nucleare iraniano nel 2003. Allo stesso tempo, l'Agenzia internazionale dell'energia atomica (IAEA) aveva tempestivamente comunicato ai membri che il programma dell'Iran evade il percorso di pace, ribadendo ciò che di fatto già diceva l'opposizione iraniana. E' interessante notare che ci è voluto solo un anno e mezzo all'Occidente per convincersi che l'Iran non avrebbe ripreso il suo programma nucleare. Nella relazione del marzo 2015, citata oggi, il Direttore generale dell'AIEA Yukiya Amano ha detto che non sono riusciti a trovare nessuna prova esplicita che l'Iran potesse produrre armi nucleari.

    L'Iran senza sanzioni spicca il volo
    © Sputnik.
    L'Iran senza sanzioni spicca il volo

    Anche il premier israeliano Benjamin Netanyahu è stato scaricato quando ha insistito in sede ONU che l'accordo nucleare finale avrebbe consentito all'Iran di produrre armi in poche settimane. O forse sostenere la capacità dell'Iran a produrre la bomba atomica era tutta una manipolazione strategica, come l'affermazione che Saddam Hussein avesse le armi di distruzione di massa?

    Cosa avverrà adesso? Bisogna pensare al futuro al di fuori degli attuali cliché politici. Tuttavia non bisogna dimenticare che il governo di Mahmoud Ahmadinejad, colpito con sanzioni economiche durante gli anni in cui ci hanno fatto credere che l'Iran fosse una minaccia nucleare, è volato via con il vento. In altre parole, questo lungo processo per raggiungere l'accordo sul nucleare ha fatto fuori il partito al potere. Nonostante l'embargo, l'Iran ha continuato a finanziare guerre in molti paesi del Medio Oriente. La revoca delle sanzioni, sia pure implicitamente, potrebbe significare che l'Iran abbia messo fine al suo atteggiamento che non è sempre in linea con l'Occidente.

    Articolo originale pubblicato sul sito What They Say About USA

    Tags:
    Accordo nucleare, sanzioni, Iran
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik