07:48 24 Ottobre 2017
Roma+ 6°C
Mosca-3°C
    Ex presidente polacco Lec Walesa

    Lech Walesa prevede manifestazioni contro le autorità polacche

    © AP Photo/ Alik Keplicz
    Mondo
    URL abbreviato
    201152211

    L'ex presidente crede che il popolo dovrà prendere la propria posizione nei confronti della decisione ufficiale di Varsavia sul referendum. Walesa suppone che le autorità non riconosceranno l’esito del plebiscito, infiammando la popolazione.

    "Il mondo intero guarda a quello che accade nel nostro paese, come viene violata la democrazia", ha detto Walesa in onda sul canale televisivo TVN. In particolare, la sua critica ha toccato la risonanza delle rettifiche alla legge sulla corte costituzionale in Polonia.

    Seconodo Walesa, i polacchi dovranno prendere una posizione nei confronti della decisione delle autorità sul referendum. Nell'ambito del referendum dovranno essere poste le domande, per esempio, se la gente si aspetta che "sarà riformata la costituzione" e che "il governo andrà contro le istituzioni europee".

    Per questo Valesa prevede che le autorità non riconosceranno l'esito del referendum, sicchè la gente invaderà le strade di Varsavia.

    "Sarà la fine di un gioco irresponsabile. La strada conduce ai cambiamenti, tutti vanno verso quella direzione", ha sottolineato l'ex presidente. In caso di necessità, lui stesso è pronto a prendere parte alle manifestazioni.

    "Per ora è ancora troppo presto, penso sia questione di sei mesi, allora arriverà il momento della mia mossa", ha concluso Valesa.

    Tags:
    Referendum, Opinione, Parere personale, Conseguenze del referendum, Manifestazione, Manifestazione contro governo, Lech Walesa, Polonia, Europa orientale, UE, Europa
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik