11:56 22 Ottobre 2017
Roma+ 18°C
Mosca-2°C
    Police lead their dogs during the attack by gunmen on Tunisia's national museum

    Tunisia, la rivolta di Kesserine contagia tutto il Paese

    © REUTERS/ Zoubeir Souissi
    Mondo
    URL abbreviato
    0 41920

    Nella notte un poliziotto ucciso a Feriana, nella provincia tunisina al confine ovest con l'Algeria dove due giorni fa un giovane disoccupato è morto, riaccendendo la protesta sociale nel Paese.

    A quasi cinque anni dalla rivoluzione dei gelsomini, che portò alla cacciata del presidente Ben Ali dalla Tunisia, si riaccende pericolosamente la tensione sociale nel Paese, scosso dalle contestazioni scoppiate nella provincia occidentale di Kesserine. Due giorni fa, un giovane è morto folgorato mentre ai arrampicava in segno di protesta su un pilone dell'alta tensione per non essere stato inserito nella lista degli assunti del dipartimento regionale dell'Istruzione.

    Le proteste divampate da giorni nella regione, ed arrivate a lambire anche la capitale Tunisi, hanno vissuto questa notte un altro drammatico momento, con la morte di un poliziotto, linciato mentre cercava di darsi alla fuga dopo che l'auto di servizio su cui viaggiava era stata fermata e rovesciata dalla folla inferocita.

    L'area di Kesserine è una delle più svantaggiate della Tunisia e le autorità temono che alle proteste dei giovani e dei disoccupati possano unirsi quelli che lo stesso governatore della provincia ha definito "agitatori professionali". Timori anche di infiltrazioni da parte di gruppi jihadisti, dal momento che proprio nell'area di Kesserine sono presenti rifugi di formazioni fondamentaliste sul monte Chambi.

    Il presidente Beji Caid Essebsi ha definito ieri legittime le proteste di studenti e disoccupati, in una regione in cui il tasso di disoccupazione è doppio rispetto al resto del Paese, affermando che queste però non devono degenerare. Il presidente ha poi annunciato, nel tentativo di mettere un freno alle violenze, la visita a Kesserine di una delegazione di parlamentari originari della provincia ed una seduta plenaria del Parlamento di Tunisi per discutere della situazione economica del Paese, con riferimento all'enorme tasso di disoccupazione che coinvolge i laureati, oltre 250mila giovani tunisini.    

    Correlati:

    Tunisia, attentato fa strage di militari
    Tunisia, sventati 15 attentati a dicembre
    Tunisia, sventato attacco terroristico contro hotel e polizia
    Il Quartetto per il Dialogo Nazionale in Tunisia è il premio Nobel per la Pace 2015
    Tags:
    tensione, Tunisia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik