14:07 21 Ottobre 2017
Roma+ 20°C
Mosca+ 3°C
    Mein Kampf

    A ruba la Bibbia di Hitler

    © REUTERS/ Fabrizio Bensch
    Mondo
    URL abbreviato
    411179114

    Dall’8 gennaio, data della prima pubblicazione dopo la seconda guerra mondiale, esaurite in Germania le 4mila copie del Mein Kampf.

    In Germania, la prima edizione dalla seconda guerra mondiale del Mein Kampf è già esaurita.

    La ristampa del libro di Hitler era stata vietata in Germania dal governo regionale bavarese, detentore dei diritti d'autore sino al 2015.

    Scritto da Hitler tra il 1924 e il 1925 mentre era in carcere per un fallito colpo di Stato, il testo, di 2mila pagine, è oggi accompagnato da numerosi commenti di uno staff di studiosi che ne contestualizzano il pensiero.

    4mila copie non sono bastate a soddisfare i 15mila ordini e ora qualche copia della Bibbia di Hitler, venduta al dettaglio a 59 euro, si può ancora trovare sul web con prezzi che superano i 600 euro.

    Il libro è tuttavia oggetto di numerose polemiche: gli insegnanti tedeschi sono favorevoli alla lettura nelle scuole secondarie per "vaccinare il giovani contro il virus dell'estremismo politica". Contraria la comunità ebraica. Il curatore responsabile dell'attuale edizione, Christian Hartmann, sostiene tuttavia che i commenti inseriti costituiscono "uno smantellamento dell'ideologia nazista".    

    Correlati:

    La domanda che non si deve fare: perché sta tornando Hitler?
    In Israele preoccupati per le canzoni inneggianti ad Hitler di un deputato ucraino
    Tags:
    Mein Kampf, Adolf Hitler, Germania
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik