21:11 21 Ottobre 2017
Roma+ 18°C
Mosca+ 0°C
    Profughi ad Helsinki (foto d'archivio)

    Il FMI prevede lieve crescita dell'economia in Europa grazie ai profughi

    © AFP 2017/ LEHTIKUVA/Panu Pohjola
    Mondo
    URL abbreviato
    320707

    Il Fondo Monetario Internazionale ha pubblicato un rapporto che mostra che l'afflusso senza precedenti di profughi nella UE potrebbe rifletersi in una crescita moderata del PIL in Europa.

    In generale l'economia della UE crescerà di ulteriori 0,09 punti percentuali nel 2016 e di 0,13 punti percentuali nel 2017 grazie agli immigrati, tuttavia in Svezia, Austria e Germania l'effetto sarà più maggiore, fino 0,5 punti percentuali, ritengono gli analisti del FMI.

    Il FMI stima che il costo dei profughi in Europa nel 2016 sarà compresa tra l'1% della ricchezza nazionale fino ad una quota del tutto trascurabile come nel Regno Unito, Spagna e Cipro.

    Il direttore del FMI Christine Lagarde ritiene che l'immigrazione possa portare benefici economici per i Paesi europei, se saranno in grado di sviluppare rapidamente una strategia per l'integrazione dei migranti nel mercato del lavoro nazionale.

    Correlati:

    Terrorismo e profughi, “la Germania si trova in una situazione pericolosa”
    Numero recordo di profughi minorenni arrivati in Svezia sposati
    La Svezia non piace più ai profughi
    Merkel ha ammesso che l'Europa non riesce a controllare i profughi
    Tags:
    PIL, migranti, profughi, Lavoro, Società, Economia, Fondo Monetario Internazionale, Unione Europea, FMI, Christine Lagarde, UE
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik