06:44 06 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
1 0 0
Seguici su

I jihadisti hanno liberato 270 dei 400 abitanti sequestrati a Deir el-Zor, per poi stringere la morsa sulla città.

I terroristi di Daesh hanno liberato 270 persone sequestrate negli ultimi giorni nel corso della battaglia per la conquista di Deir el-Zor, nella Siria orientale. Si tratterebbe principalmente di bambini, donne, e uomini oltre i 55 anni di età. A comunicarlo è l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus). Secondo testimoni citati dall'Ondus, Daesh intende processare tutti gli ostaggi di sesso maschile sospettati di aver lavorato per le forze governative.

Nei giorni scorsi, nella città siriana a 450 chilometri a Nord-Est di Damasco, i jihadisti hanno massacrato centinaia di civili. Secondo gli attivisti locali citati dai mass media curdi, "almeno 150 persone sono state decapitate, incluse decine di donne e bambini", "li hanno uccisi casa per casa".

Sembra che le milizie jihadiste controllino ormai il 60 per cento di di Deir el-Zor, dove abitano ancora 200 mila persone, di cui il 70% donne e bambini.

Correlati:

ONU: il Daesh tiene in schiavitù circa 3.500 donne e bambini
Daesh attacca polo petrolifero siriano, centinaia di morti
Tags:
ISIS, jihadista, ostaggi, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook