02:20 26 Settembre 2017
Roma+ 16°C
Mosca+ 11°C
    I “Soldati di Odino”

    I “Soldati di Odino” raccontano come proteggono le strade della Finlandia dai migranti

    © REUTERS/ Minna Raitavuo/Lehtikuva
    Mondo
    URL abbreviato
    31406175

    Le strade della città finlandese Joensuu già da alcune settimane sono pattugliate da gruppi di giovani con la stessa giubba nera con la scritta “Soldati di Odino”.

    Secondo la dichiarazione del suo leader, questa organizzazione intende mantenere l'ordine nelle strade della città finlandese, affinchè non succeda quello che è successo di recente in Germania.

    I "soldati" chiamano se stessi "gli occhi e le orecchie della polizia", pur non avendo nessun legame ufficiale con lei. Non tutti in Finlandia hanno accolto la loro attività. Il ministro degli affari interni finlandese Peteri Orpo ha espresso preoccupazione per la comparsa dei "Soldati di Odino" nelle strade delle città del suo paese, dichiarando che questa organizzazione "ha caratteristiche razziste e i loro propositi non porteranno miglioramento alla situazione della sicurezza nel paese".

    I media hanno sottolineato che finora non è stato registrato nessun incidente violento con i "Soldati". Loro stessi si lamentano in Facebook che "intenzionalmente creano una immagine ripugnante" e avvisano gli adepti che "la calunnia continuerà".

    Il rappresentante dell'organizzazione mantentendo l'anonimato ha raccontato a Sputnik come e con chi lavorano.

    Quando e con chi è stato fondato il vostro gruppo?

    Il gruppo è stato fondato il 19 settembre 2015 a Kemi da una persona di nome Mika Ranta.

    Cooperate con i presidi di polizia o operate autonomamente?

    Si, cooperiamo. Quando ci vedono per le strade di quelle citta dove operiamo, loro si avvicinano a noi, ci frequentano.

    In media, com'è la vostra giornata tipica?

    Abbiamo dei membri del gruppo che lavorano a vari orari, in più tutti hanno un lavoro principale. Sicchè nel gruppo noi lavoriamo a turni: qualcuno arriva la mattina, qualcuno la sera. Grazie a questo è facile per noi organizzare il pattugliamento delle strade 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.

    Come si comportano gli abitanti del posto con voi?

    Loro fondamentalmente ci sostengono. Quasi ogni giorno la gente ci avvicina per strada e ci ringraziano per quello che facciamo. Sicuramente c'è anche una parte contraria, persone che raccontano su di noi storie orribili e in tutti i modi cerca di marchiarci.

    Quanti membri ci sono nel gruppo in questo momento?

    E' difficile dirlo con certezza perchè il gruppo ha iniziato ad ampliarsi repentinamente e si è esteso in altri paesi, ma in questo momento in Finlandia ci sono circa 500 mebri.

    Correlati:

    L'impotenza della polizia tedesca di fronte ai migranti è “l'assurdo liberale”
    Le ragazze danesi sono vittime delle molestie dei migranti
    Merkel chiede di accelerare l’adozione delle leggi per l’espulsione dei migranti
    In Finlandia in forte crescita il numero dei reati sessuali dei migranti contro le donne
    Tags:
    Protezione, Misure preventive, Prevenzione, Difesa, Migranti, Crisi dei migranti, lotta contro il terrorismo, terrorismo, Gruppo "Soldati di Odino", Finlandia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik