00:29 03 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Un kamikaze si fa esplodere in mezzo alla folla in un mercato di Peshawar. Tra le vittime un bambino di 7 anni, alcuni agenti di sicurezza ed un giornalista. I talebani rivendicano.

Almeno 11 persone, tra cui anche un bambino di 7 anni, sono rimaste questa mattina vittime di un attentato suicida a Peshawar, nel nord ovest del Pakistan. Obiettivo del kamikaze una pattuglia di paramilitari della Khyber Khasadar Force, colpiti in un mercato della città. A rimanere ucciso anche un giornalista. I feriti sarebbero almeno 30, di cui 6 in condizioni definite gravi.

Secondo le prime ricostruzioni il kamikaze è arrivato sul luogo dell'attentato a bordo di una motocicletta, facendosi esplodere una volta nelle vicinanze del posto di blocco. L'attacco è stato rivendicato dai talebani pakistani.

La Khasadar Force, gruppo paramilitare filogovernativo operante nei distretti tribali del Pakistan con compiti di polizia, sarebbe stato attaccato per vendetta. A riferirlo è stato Maqbool Dawar, ufficiale del gruppo paramilitare, secondo cui l'attacco di oggi è una vendetta per le uccisioni di talebani avvenute recentemente in alcune carceri governative.

Correlati:

Pakistan sotto attacco, 15 morti in attacco kamikaze
Attentato in Pakistan, sale il numero delle vittime
Tags:
Attentato suicida, Pakistan
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook