22:11 23 Settembre 2017
Roma+ 13°C
Mosca+ 8°C
    Ministro Esteri Austria Sebastian Kurz

    L’Austria ha deciso di proteggere i suoi confini

    © AFP 2017/ SAMUEL KUBANI
    Mondo
    URL abbreviato
    0 56370

    Le autorità austriache nella prossima seduta del governo federale prenderanno la decisione per misure concrete della difesa dei confini statali.

    Lo scorso anno, l'Austria ha accolto tre volte più del solito (nell'ordine di 90 mila) la richiesta di asilo dei migranti nel paese. Lo ha comunicato RIA Novosti citando la dichiarazione del ministro degli affari esteri austriaco Sebastian Kurz, il quale crede che "nel 2016 non succederà quello che è successo nel 2015".

    "Il 20 gennaio si terrà una seduta del governo federale sul tema dei profughi, e io mi appoggerò l'adozione di misure concrete", ha detto il ministro Kurz al consiglio dei ministri degli affari esteri a Bruxelles.

    Kurz ha inoltre sottolineato che per la Germania e l'Austria avrebbe senso pensare a misure per la difesa dei confini esterni dell'UE.

    "Ci sono paesi dell'UE che si rallegrano del fatto che il flusso dei migranti si diriga quanto più velocemente al centro Europa, ma ci sono pure quegli stati, come la Germani, l'Austria e la Svizzera, ai quali questo non si addice con precisione, e abbiamo la necessità di fare tutto per ridurre quello flusso", ha detto il ministro austriaco.

    Egli ha aggiunto che ne la politica della trasparenza, ne quella dell'accoglienza daranno una rispostra alla crisi dei profughi. "In questo momento abbiamo bisogno di un'altra risposta, la quale può arrivare solo fermando i profughi, meglio se ai confini esterni dell'UE. Ma se non dovesse funzionare, farlo almeno ai confini nazionali".

    Correlati:

    L'Austria ha condannato la politica delle porte aperte in Europa
    “Asylantenfrei”, il bar vietato agli immigrati in Austria
    Leggi contro i migranti in Germania. Non è troppo tardi?
    Tags:
    Profughi, Immigrazione clandestina, Misure preventive, Migranti, Registrazione dei migranti, Ridistribuzione dei migranti, Misure contro l'immigrazione clandestina, Crisi dei migranti, Schengen, Sebastian Kurz, Unione Europea, Austria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik