22:08 23 Settembre 2018
Migranti in Svezia

Numero recordo di profughi minorenni arrivati in Svezia sposati

© REUTERS / Adam Ihse/TT News Agency
Mondo
URL abbreviato
219

Lo scorso autunno in Svezia è giunto un numero record di profughi minorenni sposati. "Sveriges Radio" si è messa in contatto con i rappresentanti di 6 comuni, che stimano in 70 il numero di giovanissimi migranti già coniugati.

Sebbene la legge svedese proibisca i matrimoni tra minori, in alcuni casi le amministrazioni comunali permettono ai giovanissimi sposi di vivere insieme.

Questo tipo di convivenza è concessa per esempio a Stoccolma.

"Se c'è la possibilità, i ragazzi non vivono insieme, soprattutto se sono molto giovani, ma eppure succede di trovarsi davanti a due minori sono sposati, quindi non si può semplicemente generalizzare e dire che tutti debbano vivere in un modo o nell'altro," — ha detto Liselotte Tronders, dirigente dei Servizi Sociali di Stoccolma.

La maggior parte delle ragazze sposate ha tra i 15 e 17 anni, ma ci sono anche delle spose di 13 e 14 anni. Ci sono anche storie di ragazzi.

Quando un minore dice di essere sposato, i servizi sociali hanno bisogno di capire e decidere se possa vivere o meno con il coniuge. Se il minore dice di voler vivere con il coniuge, i servizi sociali si trovano in una situazione difficile.

In 5 dei 6 comuni, con cui hanno parlato i giornalisti, hanno riferito che se il minore ha più di 15 anni (in Svezia l'età in cui non è punito un rapporto sessuale con minore se consenziente) e vuole vivere con il coniuge la sua richiesta viene accettata.

In un altro modo vanno le cose a Göteborg. Si preferisce separare i coniugi se uno di loro è minorenne. Secondo gli assistenti sociali locali, le ragazze immigrate sono state costrette a sposarsi ed hanno paura di ammetterlo alle autorità svedesi.

Correlati:

Svezia, per non creare problemi a governo censurati da stampa crimini sessuali immigrati
In Finlandia in forte crescita il numero dei reati sessuali dei migranti contro le donne
Tags:
profughi, migranti, Società, Bambini, Scandalo, Svezia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik