21:30 21 Ottobre 2017
Roma+ 18°C
Mosca+ 0°C
    Nei pressi dell'albergo attaccato dai terroristi di Al Qaeda il 16 gennaio.

    Burkina Faso, tra le vittime anche un bimbo italiano

    © AP Photo/ Ludivine Laniepce
    Mondo
    URL abbreviato
    211901

    Il ministero degli Esteri italiano ha confermato nel pomeriggio il decesso del piccolo Misha Santomenna, 9 anni, ucciso da Al Qaeda nell'attentato che venerdì scorso ha colpito la capitale del Burkina Faso.

    Nel pomeriggio di ieri le autorità di Ouagadougou hanno diffuso la lista completa delle vittime dell'assalto che Al Qaeda ha sferrato nella capitale del Burkina Faso venerdì scorso. Tra loro anche un bimbo di 9 anni, Misha, figlio del gestore italiano del ristorante dove i terroristi hanno fatto irruzione tre giorni fa.

    Tra le altre vittime dell'attentato la madre e la zia del bambino, mentre per il padre, gestore del locale e i Niger per lavoro al momento dell'attentato, la tristissima prospettiva di una vita senza il piccolo Misha e la moglie Victoria, morti secondo testimoni oculari sul colpo al momento dell'irruzione.

    Nella lista resa nota nel tardo pomeriggio di ieri anche due cittadini francesi, quattro canadesi, due svizzeri, un americano, un libico, un portoghese e sette cittadini del Burkina Faso.

    "La mano violenta dei terroristi non si ferma nemmeno di fronte a un bambino di nove anni".

    Così il presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella, che ha voluto dedicare un commosso ricordo al piccolo Misha.

    "Da padre, prima ancora che da premier, non ci sono parole per dire il dolore e il cordoglio di tutta l'Italia per questa morte — ha detto Matteo Renzi — quella di una giovane vita recisa dall'odio".

    Correlati:

    Burkina-Faso: liberati più di 60 ostaggi dall’hotel in mano ai terroristi
    Tags:
    Vittime, Attentato, Al Qaeda, Sergio Mattarella, Burkina Faso
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik