16:40 25 Maggio 2018
Roma+ 24°C
Mosca+ 18°C
    Polizia danese

    Le ragazze danesi sono vittime delle molestie dei migranti

    © AP Photo / Ernst van Norde
    Mondo
    URL abbreviato
    782

    Dopo numerosi casi di ragazze vittime di molestie sessuali e abusi da parte dei profughi, il comune danese di Thisted ha deciso che è giunto il momento di fare qualcosa urgentemente.

    Nel mese di novembre, nella città danese di Thisted è stato istituito il cosiddetto Centro di crisi per l'accoglienza dei profughi. E secondo il Comune, ha già causato problemi. Lo riporta il sito danese della TV2.

    In particolare, si tratta della vita notturna, quando sono continui scontri tra i residenti del comune e i profughi che avvicinano e molestano le ragazze, racconta il capo dell'ufficio per le questioni familiari e minorili Lars Sloth.

    «Riconosciamo che il comune ha problemi relativi alle molte ragazze vittime di vessazioni e abusi da parte dei profughi ospitati dalla città rifugiati», ha detto Sloth.

    TV 2 ha fatto appello ai dipendenti della sezione locale dell'organizzazione Corvi della notte che mantengono l'ordine nella città di notte, i quali hanno riferito che la quantità di ragazze che si sente insicura di notte fuori casa è aumentata esponenzialmente.

    Una delle misure che il comune intende adottare, secondo Lars Sloth, sarà il programma di educare i profughi relativamente ai costumi danesi nella sfera sessuale.

     

    Secondo il parere dell'amministrazione del comune, questa iniziativa dovrebbe prevenire lo sviluppo della situazione di conflitto.

     

    Anche i giornali danesi hanno prestato attenzione a questa informazione, come, ad esempio, Information e BT.

    Correlati:

    Colonia, ministro Giustizia tedesco: “Aggressioni organizzate”
    Dopo gli avvenimenti a Colonia l'Europa non è più la stessa
    Lipsia insorge contro Merkel per i fatti di Colonia
    Tags:
    Profughi, Crisi dei migranti, Centri per l'accoglienza dei migranti, Migranti, Aggressioni, Violenza, Molestie sessuali, Danimarca
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik