01:25 19 Settembre 2018
Bandiera del Montenegro

Montenegro, la Chiesa ortodossa serba contro l’ingresso nella Nato

© flickr.com
Mondo
URL abbreviato
5223

In occasione del capodanno ortodosso, questa sera sono in programma manifestazioni in tutte le città montenegrine, con l’appoggio della Chiesa ortodosso serba.

Anche la Chiesa ortodossa serba, che esercita una grande influenza nel Montenegro, critica aspramente il governo per il programma d'ingresso nella Nato.

Per la Chiesa, è suo dovere "pastorale e civile" chiedere un referendum sull'adesione all'Alleanza Atlantica.

Intanto, il gruppo di opposizione montenegrino, Fronte democratico, ha annunciato una nuova protesta anti Nato contro l'adesione del Paese all'Alleanza Atlantica questa sera in occasione dei festeggiamenti per il capodanno ortodosso.

La manifestazione principale si terrà presso la piazza centrale della capitale montenegrina, Podgorica, e nei pressi della sede della Chiesa ortodossa serba. Altre proteste si svolgeranno nelle cittadine del Paese balcanico, in luoghi limitrofi alle chiese.

Secondo il leader del Fronte democratico, Milan Knezevic, le celebrazioni del nuovo anno da parte di tutti i gruppi anti-Nato nel Paese rappresentano solamente una delle attività congiunte che si stanno progettando contro l'adesione del Montenegro all'Alleanza Atlantica.

Ieri sera nuova manifestazione a Podgorica per chiedere un referendum. I manifestanti hanno accusato il governo di spingere il Paese nell'Alleanza Atlantica contro la volontà del popolo, nonchè il primo ministro, Milo Djukanovic, per il ripristino delle sanzioni occidentali contro

la Russia, "un paese senza il cui aiuto il Montenegro non esisterebbe".

Correlati:

Montenegro, si alla fiducia al governo, no al referendum sulla Nato
S’inasprisce la protesta anti Nato in Montenegro
Parere: La situazione con la NATO rischia il cambio di potere in Montenegro
Tags:
Referendum, ingresso nella NATO, NATO, Milo Djukanovic, Milan Knezevic, Serbia, Montenegro
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik