12:56 18 Gennaio 2018
Roma+ 7°C
Mosca-8°C
    Attacchi di Parigi

    Parigi, attacchi organizzati in 3 covi in Belgio

    © AFP 2018/ Joel Saget
    Mondo
    URL abbreviato
    0 0 0

    La Procura di Bruxelles rende noti alcuni dettagli su 3 appartamenti utilizzati dagli attentatori prima delle stragi del 13 novembre scorso.

    Un appartamento a Schaerbeek, uno a Charleroi ed uno a Auvelais. Sarebbero questi i tre covi usati dal commando entrato in azione il 13 novembre scorso a Parigi. A riferirlo in un comunicato stampa è stata oggi la Procura di Bruxelles, che ha confermato come gli inquirenti abbiano trovato numerose tracce del loro passaggio nelle abitazioni segnalate.

    Secondo quanto riferito dai media belgi in queste ore, l'affitto per tutti e tre gli appartamenti sarebbe stato pagato in contanti da persone che hanno fornito falsa identità.

    Nell'appartamento di Schaerbeek, nei pressi della capitale Bruxelles, sono stati trovati materiali per la fabbricazione delle cinture da kamikaze, tracce di materiali esplosivi e, come già anticipato dalla stampa belga pochi giorni fa, impronte digitali di Salah Abdeslam e tracce del DNA di Bilal Hadfi, due degli attentatori del 13 novembre. Segni del passaggio di Bilal Hadfi anche nell'appartamento affittato a Charleroi, nel sud del Paese, dove gli inquirenti hanno rilevato le sue impronte digitali, oltre a quelle di Abdellhamid Abaaoud, considerato una delle menti del commando.

    Nell'appartamento di Auvelais infine, trovati elementi utili alle indagini sui movimenti del fuggitivo Salah nei giorni di preparazione agli attentati. 

    Correlati:

    Caccia a Salah, nuove perquisizioni a Molenbeek
    Bruxelles, decimo arresto per stragi di Parigi
    Tags:
    attentato a Parigi, Salah Abdeslam, Francia, Parigi
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik