09:53 21 Gennaio 2018
Roma+ 11°C
Mosca-5°C
    US Navy guided-missile destroyer USS Lassen

    Navi nel Golfo Persico, gli USA si scusano con Teheran

    © REUTERS/ US Navy
    Mondo
    URL abbreviato
    4211

    Due imbarcazioni della marina statunitense sconfinano in acque territoriali iraniane e vengono fermate dalle autorità di Teheran. Dopo le scuse tutto pronto per il rilascio dei 10 marinai tenuti in custodia dai Pasdaran.

    Attimi di tensione nel Golfo Persico, dove ieri pomeriggio due navi della Marina USA sono state fermate dalle autorità iraniane per avere sconfinato in acque territoriali sotto il controllo di Teheran. I dieci marinai a bordo delle due imbarcazioni, che secondo quanto riferito da fonti militari americane stavano navigando tra Bahrein e Kuwait, sono stati presi in custodia dalle unità marine dei Pasdaran iraniani.

    Dopo una telefonata da il segretario di Stato americano John Kerry ed il suo omologo Mohammad Javad Sharif, in cui il diplomatico USA ha spiegato che si è trattato di un incidente di navigazione, offrendo le scuse che erano state ufficialmente richieste dal ministro degli Esteri di Teheran.

    "Questo è avvenuto — ha confermato l'ammiraglio Ali Fadavi, comandante delle fora navali dei Guardiani della rivoluzione — ed il processo per il rilascio non richiederà molto tempo. L'ordine finale — ha concluso l'ufficiale — sarà emesso a breve". 

    Correlati:

    “Il conflitto tra Iran e Arabia Saudita sarà un duro colpo per gli USA”
    Iran condanna nuovi piani USA per introdurre sanzioni
    Usa accusano Iran: testato missile vicino nostra portaerei
    Tags:
    violazione, Ali Fadavi, Mohammad Javad Sharif, John Kerry, Golfo Persico, Iran, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik