01:19 18 Agosto 2017
Roma+ 25°C
Mosca+ 18°C
    Cancelliere tedesco Angela Merkel

    Merkel propone leggi più severe per gli immigrati

    © AP Photo/ Markus Schreiber
    Mondo
    URL abbreviato
    340565

    Attualmente gli immigrati vengono rispediti verso i loro paesi d'origine solo se condannati a una pena detentiva superiore a tre anni, e solo se non sono in pericolo nei loro paesi d'origine.

    Il cancelliere tedesco Angela Merkel sta considerando di apportare modifiche alla legislazione del paese per espellere più facilmente i migranti complici in attività criminali. Una mossa che arriva dopo i recenti fatti di Colonia dove, alla vigilia di Capodanno, decine di donne sono state derubate, minacciate e aggredite sessualmente da uomini per lo più di origine araba e nordafricana.

    "Dovremmo chiederci se non sia necessario togliere loro il permesso di soggiorno, e devo dire che personalmente dovremmo levarglielo il prima possibile", ha detto la Merkel durante una riunione di partito.

    Secondo la legge tedesca, attualmente gli immigrati vengono rispediti verso i loro paesi d'origine solo se condannati a una pena detentiva superiore a tre anni, e solo se non sono in pericolo nei loro paesi d'origine. Il ministero degli Interni tedesco ha reso noto che 29 dei 32 assalitori identificati sono immigrati.    

    Correlati:

    Germania: la questione dei migranti va risolta con o senza la Merkel
    Gli aggressori di Colonia hanno detto di essere stati invitati dalla Merkel
    Tags:
    Migranti, Crisi dei migranti, Angela Merkel, Germania
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik