11:12 19 Agosto 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 24°C
    Staffan de Mistura, inviato delle Nazioni Unite per la Siria

    Le autorità siriane sono pronte a partecipare alle trattative di Ginevra

    © REUTERS/ Pierre Albouy
    Mondo
    URL abbreviato
    2446120

    Il Ministro degli affari esteri siriano Valid Muallem ha dichiarato all’inviato speciale dell’ONU in Siria Staffan De Mistura la disponibilità del governo siriano a partecipare alle trattative di risoluzione programmate per il 25 gennaio a Ginevra.

    Muallem ha evidenziato la necessità fare una lista dei rappresentanti dell'opposizione siriana, che prenderanno parte alle trattative. Inoltre, il capo del Ministero degli affari esteri siriano ha dichiarato che il governo ha la necessità di ottenere la lista delle organizzazioni terroristiche.

    Come previsto, le trattative inter-siriane per la regolarizzazione della situazione nel paese inizieranno il 25 gennaio a Ginevra. Fino a quel momento, l'inviato speciale delle Nazioni Unite per la Siria Staffan De Mistura dovrà portare a termine le sue consultazioni con tutti i partecipanti alla risoluzione.

    Il conflitto armato in Siria si protrae dal marzo 2011. All'esercito governativo si oppongono gruppi di guerriglieri, che appartengono a diverse formazioni armate. In più, ci sono in attività i guerriglieri dei gruppi terroristici Daesh e Al-Nusra.

    Correlati:

    La Russia in Siria, a che pro? E perché?
    Lotta al Daesh, gli aerei di ricognizione della Germania iniziano i voli in Siria
    La coalizione guidata dagli USA ha inflitto 26 attacchi aerei all’Isis in Iraq e Siria
    Tags:
    Trattative, Guerra in Siria, Trattative Siria, Risoluzione sulla Siria, Risoluzione ONU, ONU, Siria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik