14:35 26 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 12°C
    Alexis Tsipras

    Tsipras: la Grecia non si sottomette alle richieste infondate dei creditori

    © AP Photo/ Petros Giannakouris
    Mondo
    URL abbreviato
    171419412

    Il primo ministro greco Alexis Tsipras ha dichiarato che il 2016 sarà un anno di svolta dopo diversi anni di crisi. In questo anno la Grecia riuscià ad uscire da sotto la marcatura dei creditori e dei grandi organi istituzionali.

    Il premier greco Alexis Tsipras ha affermato che il governo realizzerà un memorandum con i creditori, ma non è d'accordo con le richieste infondate.

    "Appoggeremo alla lettera gli accordi, però non accetteremo l'ingiustizia", ha detto Tsipras in un'intervista per l'edizione domenicale del giornale Real. L'intervista era titolata "Non ci sottomettiamo alle richieste infondate".

    Tsipras ha dichiarato che il 2016 sarà un anno di svolta dopo diversi anni di crisi, dimostrando convinzione che si aprirà una nuova pagina per il paese e che adesso si è più vicino all'obiettivo di liberare la Grecia dal cappio dei sorvegliatori.

    "La Grecia nel 2016 uscirà dalla crisi e rinascerà, e riuscirà ad uscire da sotto la marcatura dei creditori e dei grandi organi istituzionali, cosa che finora nessuno ha trovato il coraggio di fare",  ha sottolineato Tsipras.

    Alla domanda sullo scenario di creare un governo di ampia coalizione, Tsipras lo ha considerato "un sogno di una notte di mezza estate", garantendo che la maggioranza parlamentare è abbastanza solida e il governo sarà al posto di comando per 4 anni. Secondo lui, questi scenari emergono in un sistema politico fallito.

    Il primo ministro afferma che il disegno di legge sulla riforma del sistema di previdenza sociale è stato sostenuto da più di 153 deputati della coalizione di governo.

    "La votazione per la riforma della previdenza sociale rappresenta il voto di fiducia per le prossime generazioni, le quali godranno di una difesa sociale. Quindi penso che alla fine il numero totale dei deputati che daranno voce alla fiducia per il futuro sarà oltre 153", ha detto il premier.

    La Grecia, in conformità con il memorandum con i creditori in cambio di un terzo pacchetto di aiuti si è impegnata a realizzare un ampio programma di riforme dolorose per la società. Tra le misure c'è l'innalzamento dell'età pensionabile, l'aumento i contributi per le assicurazioni sociali, i tagli alle pensioni e l'aumento delle tasse.

    Correlati:

    Grecia, verso la ricapitalizzazione delle banche
    Grecia, raggiunto accordo per i primi 12 miliardi di aiuti
    Grecia, FMI chiede ristrutturazione debito
    Tags:
    Aiuti alla Grecia, Debito della Grecia, riforme, Unione Europea, Alexis Tsipras, UE, Grecia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik