04:01 22 Aprile 2019
Iranian protesters shout slogans during a demonstration against Saudi Arabia outside its embassy in Tehran on September 27, 2015

Dimostranti assaltano la sede dell'ambasciata saudita a Teheran

© AFP 2018 / ATTA KENARE
Mondo
URL abbreviato
0 263

Le azioni di protesta sono collegate all'esecuzione del predicatore Nimra an-Nimra da parte delle autotità saudite. Gli assalitori hanno saccheggiato alcuni locali dell'edificio.

La polizia iraniana ha respinto dal territorio dell'ambasciata saudita di Teheran i dimostranti che protestavano contro l'esecuzione in Arabia Saudita di un predicatore sciita, ma molti sono rimasti nei pressi dell'edificio.

Come comunicato dal sito del canale televisivo al-Arabia, parte degli assalitori è riuscita a penetrare nell'ambasciata e ha cercato di incendiare alcuni locali, ma è stata respinta dalla polizia. Tra i manifestanti che si sono radunati presso l'ambasciata saudita a Teheran, c'erano esponenti religiosi sciiti che hanno portato cartelli con scritte contro l'azione dell'Arabia Saudita.

Nello stesso tempo alcuni locali del consolato saudita nella città di Meshkhen, nell'Iran nord-orientale, sono stati dati alle fiamme dai partecipanti ad una azione di protesta anti-saudita.

Sabato il Ministero degli interni saudita ha condannato a morte 47 persone per terrorismo e incitamento al terrorismo. Tra quelli giustiziati c'era uno dei leader della cellula di Al-Kaeda in Arabia Saudita Faris az-Zakhrani e il noto predicatore sciita Nimr an-Nimr, condannato a morte  nel 2014.

Tags:
Attacco, Reazione, ambasciata, manifestazioni, Violenza, Incendio, Assalto all'ambasciata, Condanna a morte, Proteste, Arabia Saudita, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik