05:11 16 Ottobre 2018
NATO

Generale NATO constata la superiorità dell'esercito della Russia

© AFP 2018 / Brendan Smialowski
Mondo
URL abbreviato
9362

Le forze armate della Russia vengono costantemente rinnovate e rafforzate, allo stesso tempo la NATO dovrebbe iniziare a pensare alla ripresa dei negoziati con Mosca sul disarmo, ritiene il generale tedesco dell'Alleanza Atlantica Hans-Lothar Domröse.

Negli ultimi anni la NATO è gravemente degradata, soprattutto alla luce della modernizzazione delle forze armate russe: ora l'Alleanza Atlantica teme che il bilancio di forza nel mondo si rompa a favore di Mosca, ritiene il generale tedesco della NATO Hans-Lothar Domröse.

"Dal momento in cui Putin è diventato presidente per la seconda volta, gli investimenti russi nel settore della difesa erano così consistenti che oggi le sue forze armate sono ultramoderne, flessibili e pronte al combattimento," — ha rilevato Domröse.

Allo stesso tempo, secondo il generale, l'Alleanza Atlantica ha perso notevolmente il suo blasone negli ultimi 25 anni, le sue forze armate in questo periodo si sono ridotte del 25%. Ora alla NATO dovrebbero monitorare attentamente se il potenziale dell'Alleanza Atlantica sia sufficiente per conservare gli equilibri di potere nel mondo. Gli esperti devono valutare la situazione e capire se non si sia rotto l'equilibrio delle forze a vantaggio di ciascuna delle parti.

Secondo Domröse, nel caso di violazione dell'equilibrio, la NATO dovrebbe avviare i negoziati con la Russia sul disarmo. Se i colloqui falliranno, l'Alleanza deve ancora una volta cominciare a ricostruire il suo potenziale militare per mantenere l'equilibrio, dal momento che solo l'equilibrio delle forze garantisce la stabilità nel mondo.

Se necessario, nel caso si concretizzasse il secondo scenario, alla NATO toccherebbe implementare un profondo ammodernamento delle forze armate e ripristinare il potenziale e le capacità che sono andate perdute negli ultimi 25 anni. Domröse ritiene che una particolare attenzione debba essere dedicata al sistema di difesa aerea, in quanto in alcuni Paesi membri dell'Alleanza queste installazioni mancano completamente in linea di principio.

Inoltre il generale ha parlato dei risultati del 2015, che per l'Alleanza sono stati essenzialmente fallimentari e per i membri sono stati tesi e difficili.

Secondo lui, il programma di addestramento dell'esercito in Afghanistan ha fatto fiasco e le operazioni militari non hanno avuto successo. I talebani stanno guadagnando forza. Inoltre la NATO è estremamente preoccupata per la situazione in Siria, dove continua lo spargimento di sangue. La guerra civile, in cui sono state perse più di 300mila vite, è stato il capitolo più buio per l'Alleanza, ha dichiarato Domröse.

Correlati:

Lavrov: NATO cerca di giustificare espansione presentando Crimea come aggressione Russia
S’inasprisce la protesta anti Nato in Montenegro
Russia sicura, politica NATO e sistema difesa missilistica USA minacciano nuovi conflitti
Forbes rivela i motivi per cui la NATO non potrà sconfiggere la Russia in ipotetica guerra
Occidente e NATO hanno distrutto Gheddafi e tutta la Libia
L’adesione del Montenegro alla NATO e i rapporti tra la Russia e l’Occidente
La NATO contribuirà a rafforzare il sistema di difesa aerea della Turchia
Russia preoccupata da possibile adesione Polonia a programma nucleare NATO
“Schieramento di armi nucleari USA e NATO peggiorerà rapporti tra Russia e Polonia”
Stoltenberg: isolamento della Russia non è mai stato un obiettivo della NATO
Tags:
Occidente, Geopolitica, Difesa, Sicurezza, NATO, Hans-Lothar Domröse, Vladimir Putin, Siria, Afghanistan
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik