20:04 15 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
6101
Seguici su

I raid aerei sono avvenuti fra la sera di ieri e mezzogiorno di oggi e hanno colpito i distretti di Achin e Chaparhar, nei quali la presenza di Daesh è particolarmente significativa.

L'Afghanistan risponde all'avanzata di Daesh nel suo territorio.

Sarebbero almeno 68 gli jihadisti caduti sotto i bombardamenti dell'aviazione afghana nella provincia di Nangarhar, nell'est del Paese. Al bilancio delle vittime, ancora provvisorio, si aggiungono 4 feriti.

A riferire la notizia è il portavoce del governatore della provincia, Attaullah Khogyanai.

I raid aerei sono avvenuti fra la sera di ieri e mezzogiorno di oggi e hanno colpito i distretti di Achin e Chaparhar, nei quali la presenza di Daesh è particolarmente significativa.

L'irruzione del gruppo jihadista ha alterato lo scenario di guerra degli ultimi 14 anni in Afghanistan, portando il governo di Kabul a istituire unità speciali per combatterlo. Grazie al controllo in circa il 30% dei distretti del Paese, i talebani ora dominano un territorio mai così ampio dal 2001 e hanno conquistato terreno soprattutto nel nord, con l'aiuto di Daesh.

Le forze aeree statunitensi hanno fornito supporto aereo all'esercito afghano e alla polizia negli ultimi mesi nelle province di Helmand e Kunduz. Helmand, in particolare, è un importante base di talebani, in quanto produce la maggior parte dell'oppio mondiale.

Correlati:

Afghanistan, la Russia scambia informazioni con i talebani in chiave anti-Isis
Kamikaze contro esercito USA in Afghanistan, 6 morti
Afghanistan, talebani conquistano Sangin
Afghanistan tra talebani e Daesh
Tags:
ISIS, Lotta al terrorismo, Attaullah Khogyanai, Afghanistan
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook