Widgets Magazine
14:36 21 Luglio 2019
Caccia Su-35 (foto d'archivio)

La Cina invierà i caccia Su-35 comprati in Russia per pattugliare i territori contesi

© AP Photo / Francois Mori
Mondo
URL abbreviato
35600

I caccia Su-35 acquistati in Russia saranno utilizzati per pattugliare le zone contese nel Mar Cinese Meridionale, dove precedentemente erano entrate navi militari americane, riferiscono i media.

Secondo i media, la situazione di tensione nella regione ha portato alla chiusura dell'affare tra Mosca e Pechino sui caccia russi. La Cina prevede di far fronte alla minaccia americana con i caccia russi Su-35. Al momento Pechino sta sviluppando due modelli di caccia di quinta generazione (J-20 e J-31), ma la loro produzione richiede tempo e un aereo da combattimento efficace serve ora, scrive la rivista "Defense World" riferendosi ai media cinesi.

Nell'articolo si osserva che gli aerei di fabbricazione russa sono superiori ai caccia americani e giapponesi.

Secondo le previsioni, i caccia pattuglieranno le zone contese 24 ore su 24. Il fatto che per decollare questi aerei non abbiano bisogno di una pista lunga permetterà a Pechino di dislocarli sulle sue isole artificiali. Inoltre per la Cina è fondamentale che la Russia le fornisca diversi mezzi tecnologici, come il radar "Irbis-E", in grado di rilevare i caccia stealth americani F-35 entro un raggio di 90 chilometri, e il propulsore russo 117C.

Correlati:

Pentagono avverte Cina: presenza Pechino nel Mar Cinese Meridionale minaccia guerra
Nuove alleanze crescono nel Mare cinese meridionale
Pechino mette in guardia gli USA dal rischio di una guerra nel Mar Cinese Meridionale
Carter: La Marina Usa continuerà a operare nel Mar Cinese meridionale
Usa inviano cacciatorpediniere nel Mar Cinese Meridionale. L'ira di Pechino
Dove rischia di scoppiare la Terza Guerra Mondiale? I 5 focolai di crisi che fanno paura
Dal 2016 la Russia inizierà consegne materiali per caccia Su-35 in Cina
Tags:
Geopolitica, Difesa, Sicurezza, Su-35, Aviazione, Mar Cinese, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik