03:47 01 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
6100
Seguici su

Il rifiuto del Pentagono di lavorare con la Federazione Russa per lo scambio di informazioni sugli obiettivi del Daesh (ISIS) dimostra che gli Stati Uniti lottano contro i terroristi solo a parole, ha riferito il portavoce del ministero della Difesa russo, il generale Igor Konashenkov, segnala “RIA Novosti”.

La portavoce del Pentagono Michelle Baldanza, commentando le nuove rotte per il contrabbando di petrolio siriano in Turchia attraverso l'Iraq rivelate dallo Stato Maggiore russo, ha dichiarato:

"la posizione del Pentagono non è cambiata. Non intendiamo cooperare con la Russia sulla Siria, dal momento che Mosca non cambia la sua linea di sostegno ad Assad e invece di concentrarsi contro il Daesh."

Secondo Konashenkov, il ministero della Difesa russo "ha messo in evidenza pubblicamente ai partner americani che non serve discutere le attività del Daesh in Iraq, ma agire nei fatti per stroncare le fonti di reddito del terrorismo nella regione."

"Tuttavia la ripetuta tesi espressa da Michelle Baldanza conferma ancora una volta che la lotta del Pentagono contro i terroristi continuerà ad implementarsi esclusivamente a parole, al posto di azioni e fatti concreti", — ha sottolineato Konashenkov.

Correlati:

Daesh, Russia-Francia scambiano informazioni per coordinare al meglio attacchi in Siria
Russia: Stiamo prendendo le misure necessarie per fermare contrabbando petrolio Daesh
Putin sulla Siria: per noi facile lavorare sia con Assad, sia con USA
La coalizione USA attacca per errore i soldati di Assad: 4 vittime
Assad confronta risultati Russia e coalizione USA e giudica intervento Londra e Parigi
Siria, USA non intendono cooperare con la Russia
Tags:
generale Igor Konashenkov, ISIS, Cooperazione militare, Terrorismo, Contrabbando, Petrolio, ministero della Difesa della Federazione Russa, Pentagono, Michelle Baldanza, Iraq, Turchia, Siria, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook