22:17 14 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
4171
Seguici su

La città irachena, conquistata dai guerriglieri di Daesh lo scorso maggio, liberata dalle truppe irachene.

L'offensiva irachena per la riconquista di Ramadi, a un centinaio di chilometri a ovest di Baghdad, era iniziata lo scorso martedì. Migliaia di soldati iracheni si sono serviti di un ponte mobile galleggiante per attraversare il fiume Eufrate e raggiungere il centro della città occupata dai terroristi.

In pochi giorni, le truppe irachene hanno riconquistato la sede dell'amministrazione provinciale di Al Anbar, che i guerriglieri di Daesh avevano eletto a proprio quartier generale. Ramadi era stata presa dai terroristi lo scorso maggio, dopo un assedio durato più di un anno. In seguito alla liberazione, a notte fonda, gli abitanti della città sono scesi nelle strade per festeggiare la prima grande vittoria dell'esercito iracheno dal 2014, ballando e sventolando bandiere dell'Iraq dai finestrini aperti delle auto.

Ora l'obiettivo di Baghdad è quello di procedere alla riconquista di Mosul, roccaforte del Califfato in Iraq, e dell'intera provincia di Al Anbar, che confina con Siria, Giordania e Arabia Saudita.

Correlati:

Esercito iracheno preme su Ramadi
Iraq, esercito all'assalto del Daesh a Ramadi
Tags:
Lotta al terrorismo, Forze armate, Iraq
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook